Partita infinita a Marassi: Samp-Fiorentina 2-2

Serie A

I blucerchiati, specialisti in rimonte, questa volta la subiscono per due volte, rischiando pure di perderla nei minuti di recupero. Reti di Bruno Fernandes e Ricky Alvarez per i padroni di casa, viola a segno con Gonzalo Rodriguez e Babacar

SAMPDORIA-FIORENTINA 2-2

5' B. Fernandes (S), 61' G. Rodriguez (F), 72' R. Alvarez (S), 89' Babacar (F)


Giornata a dir poco movimentata per la Fiorentina, protagonista di una doppia rimonta nell'anticipo domenicale giocato sotto il sole di Marassi contro la Samp. I viola, arrivati a Genova in ritardo a causa del traffico, hanno accusato il colpo subendo subito la carica dei padroni di casa. Un missile di Bruno Fernandes dopo 5' paralizza gli ospiti per un tempo. Nella ripresa Gonzalo Rodriguez riacciuffa il risultato, ma con l'ingresso in campo di Ricky Alvarez il risultato torna subito a favore degli uomini di Giampaolo. E' Babacar, al 90°, a negare alla Samp il successo. Un risultato giusto, considerando i due pali colpiti da Tello e Kalinic e la grande occasione sventata da Viviano a tempo ormai scaduto.

Giampaolo dà fiducia a Dodò

Squadra che vince non si cambia: la Samp, reduce dal successo di San Siro contro l'Inter, conferma l'XI protagonista dell'impresa, con Dodò e Bereszynski terzini. Giampaolo, nell'attesa che Muriel torni dall'infortunio, può affidarsi serenamente a Schick e Quagliarella.

Paulo Sousa recupera Berna

La Fiorentina arriva a Genova con qualche dubbio: al forfait annunciato di Vecino si aggiungono le condizioni non ideali di Kalinic, che parte dalla panchina. In attacco c'è Babacar, supportato da Ilicic e Bernardeschi. Paulo Sousa ritrova il suo numero 10 e lo schiera dal 1'. A sorpresa, partono titolari anche Tello e Milic. Esclusi Cristoforo e Saponara.

Fiorentina in ritardo, Samp d'anticipo

La risposta ai 21 minuti di ritardo sul calcio d'inizio arriva al 5° di gioco con un missile di Bruno Fernandes che gela Tatarusanu. Il portiere romeno non subiva gol da 4 gare. Come una condanna per contrappasso, i padroni di casa puniscono gli uomini di Paulo Sousa, ancora intontini dal traffico che ha bloccato il pullman viola. Il vantaggio immediato cambia l'approccio della gara degli ospiti, la cui reazione si riassume - per quel che riguarda il primo tempo - in una conclusione pericolosa di Babacar e in una punizione di Bernardeschi che spaventa Viviano.

Tello sbatte sul palo

In avvio di ripresa, che Paulo Sousa decide di affrontare inserendo Kalinic al posto di un inconsistente Ilicic, la Fiorentina sfiora il pareggio: iniziativa di Tello e bel diagonale rasoterra che però trova la base del legno alla destra di Viviano.

Gonzalo torna a colpire

Quando la Fiorentina prende fiducia sono i senatori a caricarsi la squadra sulle spalle: corner di Borja Valero e gol di testa di Gonzalo Rodriguez. Il capitano viola non segnava in Serie A dal 17 aprile 2016, contro il Sassuolo. Per la Fiorentina è il 10° gol di testa, solo Torino e Lazio ne contano di più al momento.

Ricky Alvarez vede viola e segna

Al 70' Giampaolo sostituisce Linetty con Ricky Álvarez. L'argentino non segnava in campionato da 19 presenze: ultima rete proprio contro la Fiorentina, nel match di ritorno della scorsa stagione (3 aprile 2016, 1-1 il finale). Ricky Maravilla impiega due minuti a riportare la Samp in vantaggio. Sul suo diagonale però Tatarusanu non è impeccabile... Per Alvarez è comunque il secondo gol stagionale, dopo quello segnato al Cagliari in Coppa Italia.

Anche Kalinic fermato dal palo

Con Babacar e Kalinic in campo, la Fiorentina ha una sola missione: riacciuffare il pareggio. Un bel colpo di testa di Kalinic che sembra destinato a infilarsi alle spalle di Viviano sbatte ancora sul palo. Il croato si dispera, come Paulo Sousa che non ci vuole credere: questa è la seconda volta in stagione che la Fiorentina centra due legni nella stessa partita, era già successo nella trasferta di Bologna.

Lampo di Babacar

Ma il calcio è strano: la Samp, specialista in rimonte, si fa rimontare due volte. Al 90' trova il 2-2 con un tiro da fuori area di Babacar: settimo gol in campionato per lui (eguagliato il suo record in Serie A che risaliva al 2014/15) che nei minuti di recupero rischia di fare anche il 3-2. Glielo nega Viviano, tifoso viola dichiarato.
Il finale di 2-2 mantiene la stessa distanza in classifica tra l'ottava e la nona: Fiorentina a 52 punti e Samp a 45. 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport