Sousa: "L'Empoli darà tutto, ci vuole concretezza"

Serie A
Paulo Sousa, allenatore della Fiorentina (fonte Getty)
sousa_getty

L'allenatore della Fiorentina sul derby di domani con l'Empoli: "Non mi aspetto grandi novità da loro ma sanno bene che è una partita importante. Noi dovremo avere qualità e concretezza. Con Bernardeschi parlerò in privato, Chiesa è un trascinatore ma è normale che venga distratto da altro"

Sei risultati utii consecutivi, è un momento positivo per la Fiorentina che prova ad inseguire l'Europa in questo finale di stagione. E domani c'è il derby contro l'Empoli, partita sentitissima in Toscana. "Loro hanno un disegno e una dinamica chiara, che si ripete - ha dichiarato Paulo Sousa in conferenza stampa - È così dall'inizio, sia per quanto riguarda il sistema che nelle scelte dei giocatori. Non mi aspetto grosse differenze ma una squadra con giocatori che siano consapevoli che si tratta di un derby. Poi il momento li porterà a dare tutto fino alla fine. Noi non dobbiamo lavorare con ansia ma con fiducia e consapevolezza delle nostre forze. Dovremo concentrarci su quest’aspetto. Le differenze con la partita dell’andata? Sono situazioni diverse. Concentriamoci sull'attualità, quello che è passato non si può rifare. L'ultima partita avevamo fatto quasi tutto bene, portando tanta gente in area con un gioco verticali. Siamo stati determinanti nei momenti della partita. E ora mi aspetto una partita con tanta qualità, intensità e transizioni difensive. Attaccando la linea difensiva, dobbiamo mettere nella condizione migliore chi è in grado di fare il passaggio decisivo per la verticalizzazione e l'attacco della porta avversaria. Vogliamo essere concreti". Cinque risultati positivi di fila, anche questa settimana la Fiorentina ha lavorato per proseguire questo trend. "Ogni partita ci prepariamo in maniera strategica – prosegue Sousa – a seconda di quello che è l’avversario. Sono orgoglioso di questa squadra, i ragazzi mi dimostrano gioia nell’allenarsi e nel migliorarsi”. L’Europa, però, passa anche dai risultati delle altre squadre, derby compreso: “Sono concentrato sulla partita, non vedrò Inter-Milan. I risultati degli altri non possiamo controllarli".

"Rinnovo Bernardeschi? Gli darò consigli in privato"

Poi qualche parola sui singoli, a partire dagli assenti: "Gonzalo Rodriguez è importante nell’inizio dell’azione nella nostra proposta di calcio – spiega Sousa – Abbiamo altri giocatori e deciderò, fiducioso che chi scenderà in campo farà del suo meglio. Vecino e Saponara? Stanno bene, possono giocare entrambi. Kalinic e Babacar ci sono, hanno le loro occasioni. Abbiamo lavorato tantissimo per creare delle dinamiche che ci dessero equilibrio. Continuiamo a lavorare su una scelta che porti a dei risultati, che sia ad una o due punte". In casa Fiorentina si parla anche del rinnovo di Bernardeschi, ma Sousa non si esprime: "Il mio consiglio glielo darò in privato". Mentre Federico Chiesa è reduce dallo stage con la Nazionale: "E’ carico – conclude Chiesa – E’ un trascinatore e, come ho detto a lui e alla società, è normale che alcune distrazioni possono togliere un po’ di concentrazione, anche per la sua età. Questo va preventivato, sappiamo che nel calcio si vogliono costruire delle bandiere ma che è anche facile bruciarle".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport