Di Francesco: "Vogliamo tornare a vincere in casa"

Serie A
Eusebio Di Francesco, allenatore del Sassuolo (LaPresse)
eusebio_di_francesco_lapresse

"Con la Samp non sarà facile ma mi interessa ottenere i tre punti giocando bene. Dovremo essere bravi a togliere profondità all'avversario. Alcuni recuperi mi fanno tornare il sorriso, non faccio la formazione in base alla situazione contrattuale dei calciatori", ha detto l'allenatore neroverde

Vigilia di partita anche per il Sassuolo di Eusebio Di Francesco, che domani affronterà la Sampdoria in casa, al Mapei Stadium. A poche ore dall’incontro il tecnico neroverde si è presentato in conferenza stampa sia per anticipare i temi del match sia per parlare della situazione del suo gruppo. Queste le sue parole: "Sicuramente quella con la Samp non sarà una partita facile - ha detto - nelle ultime dieci gare loro hanno perso solo il casa contro la Juventus e in trasferta hanno fatto sempre bene. Noi, al contrario, abbiamo una gran voglia di tornare a vincere in casa. Mi interessa ottenere i tre punti giocando bene, con una prestazione di altissima qualità dal punto di vista fisico e mentale. La Sampdoria è molto simile all'Empoli dell'anno scorso, hanno degli attaccanti di qualità e la capacità di verticalizzare velocemente, dobbiamo essere bravi a togliere la profondità a una squadra che lavora benissimo".

Squadra e formazione

Tornando poi a parlare dell’ultima gara giocata, Di Francesco aggiunge: "A Bergamo abbiamo fatto bene fino al loro gol, poi ci siamo abbassati troppo. Dobbiamo migliorare dal punto di vista della qualità del gioco. Siamo rimasti alti e gli attaccanti dovranno essere bravi a tenere palla. Spesso sento dire che caliamo di intensità ma secondo i dati con l'Atalanta abbiamo corso più di loro. Dobbiamo migliorare sulla qualità. Formazione? Domani non avremo Pegolo, Pomini, Dell'Orco e Defrel. Sono contento di quello che hanno fatto i ragazzi a Bergamo, Adjapong ha fatto bene col Papu Gomez, il cliente più scomodo della Serie A. Abbiamo avuto anche un cambio obbligato, ho provato Politano come falso nueve e non mi è piaciuto, quindi domani giocherà un attaccante puro, Matri o Iemmello".

Obiettivi e futuro

"Dobbiamo guardarci dietro, fare punti e far crescere tutti; questi sono gli obiettivi. Quest'anno c'è mancato spesso lo zoccolo duro della squadra, come Magnanelli e Biondini che, per fortuna, si iniziano a rivedere in campo. Questo mi fa tornare il sorriso. Per quello che riguarda i rinnovi posso dire che si tratta di una questione più societaria che mia, non baso mai le mie formazioni sullo stato contrattuale dei ragazzi". Infine, sulla lotta salvezza: "Si sono dati demeriti all'Inter, ma bisogna dare merito al Crotone e al suo allenatore che stanno facendo un grande lavoro", ha concluso Di Francesco.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport