Genoa, prove tattiche davanti al presidente

Serie A
I calciatori del Genoa impegnati nell'allenamento odierno (foto GenoaCfc.it)
genoa_allenamento

Il gruppo rossoblù ha iniziato la seduta mattutina con una riunione con il supporto delle analisi video; poi è arrivato il momento del lavoro sul campo (triangolazioni e tiri in porta dopo la classica fase di riscaldamento iniziale, seguiti da prove di formazione e movimenti di gruppo)

A differenza delle precedenti giornate di antivigilia, quest’oggi la seduta di allenamento del Genoa a Pegli è stata effettuata a porte aperte, come scrive lo stesso club ligure sul suo sito ufficiale: così era stato deciso da mister Juric a inizio settimana. La prossima sfida contro il Chievo si avvicina e i calciatori rossoblù dovranno scendere in campo per cancellare la brutta sconfitta contro la Juventus e per cercare di chiudere nel modo migliore questa stagione complessa. Oggi, dunque, "l’allenamento si è svolto alla luce del sole, tornato a fare capolino dopo giorni di nuvole cariche di pioggia. Il tecnico ha impartito il via ai lavori con una riunione in cui si è addentrato negli aspetti tattici legati al match con il Chievo. Con il supporto delle analisi video, racchiuse nelle immagini preparate dai collaboratori Murgita e Ostojic, ha passato in rassegna i meccanismi di gioco degli avversari vivisezionandoli davanti alla squadra".

In campo dopo la riunione video

In seguito è arrivato il momento del rompete le righe per raggiungere il campo di allenamento, dove i calciatori hanno svolto triangolazioni e tiri in porta dopo la classica fase di riscaldamento iniziale; poi è arrivato il momento delle prove di formazione e dei movimenti d’assieme in una partitella a campo intero. Oltre a Perin che sta seguendo un iter a parte ed è stato festeggiato per il ritorno a Pegli dai compagni, hanno sostenuto un programma differenziato anche Ntcham, Rubinho e Taarabt. Domani lo staff ultimerà le valutazioni sulle condizioni fisiche, prima della rifinitura e la scelta dei convocati. Morosini si è allenato regolarmente in gruppo e risulta tra i giocatori disponibili - informa ancora il Genoa.

Il presidente a bordo campo

Anche il presidente Enrico Preziosi ha osservato la seduta odierna a bordo campo. Una decisione presa per mostrare vicinanza alla squadra in questo momento decisivo per il raggiungimento della salvezza aritmetica. "A due giorni dalla sfida con il Chievo l’ambiente è compatto e fortemente motivato in vista della partita allo stadio Ferraris. Il presidente ha voluto dare un segnale forte a mister Juric e ai giocatori, assistendo a gran parte dell’allenamento da bordo campo, insieme ai vertici dirigenziali e ai più stretti collaboratori". E prima di lasciare il Centro Sportivo, il presidente ha poi anche rilasciato alcune dichiarazioni ai giornalisti presenti: "Se sono carico? L’importante è che lo siano i giocatori. Vedrò se venire allo stadio domenica". Dopo aver stretto la mano a Juric in mezzo al campo e aver anche passato qualche minuto con la squadra nello spogliatoio (riabbracciando Perin tornato proprio oggi nel quartier generale del Grifone, a conclusione dell’iter riabilitativo svolto a Roma presso la clinica Villa Stuart), Preziosi ha poi lasciato Pegli.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport