Genoa, Juric: "Momento fondamentale, restiamo uniti"

Serie A
Ivan Juric, allenatore del Genoa (Getty)
04_juric_getty

Così l’allenatore croato in conferenza: "La squadra mi sembra carica, siamo consapevoli che questa è la partita più importante. Vogliamo assolutamente vincere, dobbiamo essere concentrati e mettere in pratica quello che abbiamo provato in allenamento"

Il prossimo appuntamento per il Genoa è fissato per domani, alle ore 15 i rossoblù torneranno in campo a Marassi per affrontare un Chievo in crisi di risultati. L’obiettivo dell’allenatore e dei giocatori della formazione ligure è quello di ottenere i punti necessari per centrare la salvezza aritmetica e per chiudere così al meglio questa stagione altalenante. Alla vigilia del match, Ivan Juric si è presentato in conferenza stampa per parlare proprio della partita e della condizioni della sua squadra. Queste le sue parole.

Sul momento del gruppo

"In vista della partita di domani la squadra mi sembra carica - ha detto il tecnico croato - siamo consapevoli che questa è la partita più importante. Il Chievo è una squadra con giocatori esperti, che cambia pochissimo e che ha calciatori di valore. Per quanto riguarda noi vogliamo assolutamente vincere, come sempre quando si gioca in casa tra l’altro. Poi si vedrà ciò che potrà accadere ma sicuramente ci stiamo preparando per riuscire ad ottenere i tre punti. Questo è un momento fondamentale per la società e per tutti i tifosi del Genoa. E come in una famiglia bisogna stare tutti uniti. Quando i giocatori sentono la spinta dei tifosi quando entrano in campo sono più in fiducia".

Sulle possibili scelte

Juric è poi passato a parlare anche della formazione che si potrà vedere in campo domani: "Rigoni rientrerà dopo aver scontato la squalifica contro la Juventus, Ntcham non è in dubbio e non giocherà. Gli altri li conoscete, ho un solo dubbio: se mettere Rigoni o spostarlo avanti e giocare con un altro. Non credo che Perin tornerà in campo prima della fine del campionato, questo è un momento decisivo. Non ci sono tante occasioni e queste partite vanno affrontate come una finale dando tutto senza pensare al futuro. Il presidente? L’ho visto sereno, ha parlato con la squadra e gli ha dato sostegno in questo momento".

Sulla partita che attende i rossoblù

"Penso che ci dobbiamo attaccare al gioco - ha aggiunto l’allenatore - quello che fai in settimana lo devi ripetere. Devi essere concentrato, sul pezzo. Però ripeto, si mette in campo quello che si prova in settimana. Ai tifosi dico solo che anche loro sono consapevoli del momento, devono stare vicino alla squadra e aiutarla a vincere la partita. Veloso e Ninkovic? Il primo sta meglio, anche come tenuta fisica durante l’allenamento. Il secondo ha fatto una settimana migliore rispetto alla scorsa e penso che anche domani potrò utilizzarlo. Domani dovremo giocare all’attacco ma anche non perdere la testa". Infine, una battuta sulla sua ex squadra: "Una possibile salvezza del Crotone? E’ una squadra che è sempre stata molto solida. Anche quando perdeva faceva prestazioni positive. Ultimamente le partite girano bene e riescono a portare punti a casa".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport