Cassano: "Milan squadra di scappati di casa. Su Totti e Balotelli..."

Serie A
Antonio Cassano, ex attaccante della Samp ora svincolato (Getty)
cassano_twitter

A tutto Cassano ospite su Tiki Taka, senza peli sulla lingua. Su Balotelli: "Se si è offeso? Problema suo". Sul capitano della Roma: "Fossi in Francesco non smetterei di giocare, nessuno deve azzardarsi di dirgli cosa deve fare". Infine sui rossoneri: "Montella merita un 10, ma è una squadra di scappati di casa"

Senza peli sulla lingua, a tutto Antonio Cassano. Che quando parla non le manda a dire. Ospite su Italia Uno, l'ex fantasista della Samp - ad oggi senza contratto dopo lo svincolo coi blucerchiati - ha parlato di varie tematiche. Dal futuro di Totti: "Nessuno deve azzardarsi a dirgli cosa fare, non smetterei se fossi in lui". A Balotelli: "Se si è offeso, problema suo". Passando per un commento sul Milan, sua ex squadra: "Sono degli scappati di casa, Montella merita un 10 per il lavoro svolto finora". Queste le parole di Fantantonio. 

"Totti? Se fossi in lui non smetterei"

Un commento su Totti, prossimo al ritiro: "Fossi in Totti non smetterei di giocare. Se sta bene in A farà ancora tanti gol, deve continuare - dice Fantantonio - Io personalmente gli consiglio di andare avanti e sono convinto che anche lui voglia farlo: nessuno deve azzardarsi di dirgli cosa deve fare. A me piacerebbe finire la carriera da qualche parte e con Totti giocherei ancora: decida lui dove. È il calciatore con cui mi sono divertito di più in assoluto". Su Buffon e la finale di Champions della Juve: "Ci sono tanti amici in bianconero e in particolare mi farebbe piacere per Buffon, così finalmente potrebbero dargli il Pallone d’Oro. Lo merita. Alla Juventus e ad Allegri posso fare solo i complimenti per quello che hanno fatto, ma io preferisco essere il Barcellona: ognuno ha il suo modo di giocare e la Juve lo fa con 10 in sottopalla".

"Milan squadra di scappati di casa. Pioli..."

Belle parole su Montella, meno per i calciatori rossoneri: "Vincenzo merita un 10, ha una squadra di scappati di casa - sentenzia Cassano -. Ai miei tempi non si sarebbero spogliati neanche fuori da Milanello. Non possono giocare nel Milan...". Neanche l'Inter viene risparmiata: "E' stata ingiusta con Pioli, è una brava persona e meritava di finire la stagione. La colpa non è sua, è che non ha giocatori all’altezza dell’Inter: i nerazzurri sono sopravvalutati. Dove andrà Schick? Spero all’Inter, è davvero forte". Frecciata a Balotelli, che su Twitter aveva commentato le dichiarazioni di Cassano riguardo le sue prestazioni: "È un ottimo calciatore, ma ne passa da essere un campione. Lui si è offeso dicendo che gli amici nel calcio non esistono e questo è un problema suo. Io gli amici ce li ho a casa mia e dico quello che penso. Il Napoli? Gioca il calcio più bello d’Italia". Infine sul futuro: "Mi è arrivata una proposta dalla Cina, ma il calcio vero è in Europa. Il mio obiettivo è giocare vicino a casa...".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport