Palermo, Bortoluzzi: "Daremo sempre il 100%"

Serie A
Diego Bortoluzzi, allenatore del Palermo (getty)
Bortoluzzi_palermo_getty

Nonostante la retrocessione in B, l'allenatore rosanero è soddisfatto: "Ho visto il gruppo unito, non segnali di resa. Sono contento di quello che vedo in campo". Possibili esperimenti con i giovani: "Vedremo, col Genoa scenderà in campo la migliore formazione"

Con il Palermo già aritmeticamente in Serie B da una settimana, è tempo di esperimenti per Diego Bortoluzzi e la sua squadra, che può iniziare a preparare l’anno che verrà. Le tre giornate saranno probabilmente un test per i giovani rosanero e per coloro i quali intenderanno restare anche nella prossima stagione: “I giovani dimostrano in settimana quello che valgono, poi la partita dà delle risposte. Alcuni giocatori rendono al meglio se hanno un minutaggio limitato durante la gara, perché non hanno responsabilità e pressione; altri il contrario. Indipendentemente dall’età, vedo la settimana come va e vedo ruolo per ruolo chi mi può dare di più”, ha detto Diego Bortoluzzi nella consueta conferenza stampa della vigilia. Il Palermo proverà a fermare il Genoa, in piena lotta per non retrocedere: “Il centrocampo carente è una situazione che mi sono trovato, non è un problema che dovevo pormi io quello dell’organico iniziale. Abbiamo cercato altri tipi di soluzioni durante la settimana, visto i pochi giocatori a disposizione. Ruggiero? In una settimana come questa, l’ho preso in considerazione, per come si allena e per come è, poi si vedrà. Non è detto che non parta dall’inizio…”.

"Contento di quello che vedo in campo"

Nonostante la retrocessione, Bortoluzzi è soddisfatto dell’atteggiamento della squadra: “Sono contento di quello che vedo in campo - ha continuato - perché non c’è un clima da fine stagione e di agonia, i ragazzi si danno da fare e lo stanno dimostrando sul campo. Giorno per giorno, probabilmente, il merito dei risultati danno più convinzione. Stiamo seguendo la strada giusta per finire la stagione, e quindi sono contento di vedere questo atteggiamento e questa disponibilità. Io adesso non so quali potranno essere i giocatori che rimarranno qua e quelli che se ne andranno. Che siano giovani o anziani, io mi baso sul lavoro che vedo sul campo”. Sulla lotta salvezza: “Ne siamo coinvolti, vista la partita col Genoa, ma metteremo in campo la migliore formazione e i giocatori andranno in campo per fare più punti possibili. Ho visto il gruppo unito e ho detto che chi non si sentiva di dare il 100% fino alla fine, doveva dirlo sin dall’inizio, ma me ne sarei accorto. Non ho avuto nessuno di questi segnali”.