Serie A, 36^ giornata: risultati, gol e highlights

Serie A
L'esultanza del Crotone, 5 vittorie e 2 pareggi nelle ultime 7 giornate (fonte lapresse)
esultanza_crotone_lapresse

Il Crotone vince contro l'Udinese e sfrutta le sconfitte delle dirette concorrenti per portarsi a -1 dall'Empoli e a -2 dal Genoa: corsa salvezza aperta. Sampdoria e Chievo pareggiano a Marassi, il Bologna batte il Pescara

CAGLIARI-EMPOLI 3-2

7' Sau (C), 17' Farias (C), 45' Farias (C), 79' Zajc (E), 85' Maccarone (E)

Poteva essere la domenica dell’aritmetica salvezza per l’Empoli, che aveva bisogno di un successo sul campo del Cagliari sperando in una contemporanea sconfitta del Crotone contro l’Udinese. Ed invece è stata una giornata davvero negativa per la squadra di Giovanni Martusciello, travolta al Sant’Elia dai rossoblù di Massimo Rastelli. Il Cagliari si presenta con un attacco tutto tecnica e fantasia, con Sau, Joao Pedro e Farias alle spalle di Borriello. Ed i calciatori offensivi della squadra rossoblù sono micidiali, soprattutto nel primo tempo, dove segnano tre gol. Risultato sbloccato già al 7’ con Marco Sau, che batte Skorupski con un tiro sottomisura dopo una verticalizzazione di Isla. Il raddoppio arriva già al 17’: Farias prova la triangolazione con Borriello in area di rigore, dopo un rimpallo la palla arriva sul destro del brasiliano che batte il portiere dell’Empoli. Ed è lo stesso Farias a servire il tris allo scadere del primo tempo, con un destro potente e preciso che si perde all’incrocio dei pali. Che questa è una domenica negativa per l’Empoli lo si vede al 54’, quando Manuel Pucciarelli sbaglia il calcio di rigore che potrebbe riaprire la partita. Episodio che abbatterebbe definitivamente qualsiasi squadra, ma i ragazzi di Martusciello hanno il merito di crederci ancora. Al 79’ è Zajc a segnare il 3-1, superando Bruno Alves e battendo Rafael. All’85’ l’Empoli la riapre con un destro di Maccarone su assist dello stesso Zajc. Gli ultimi minuti sono di fuoco, con la squadra di Martusciello che prova a portare a casa almeno un punto senza, tuttavia, riuscirci.

CROTONE-UDINESE 1-0

18' Rohden (C)

Allo Scida il Crotone riesce ad approfittare dello scivolone dell’Empoli, battendo l’Udinese e portandosi a -2 dalla quota salvezza a 180 minuti dalla fine del campionato. Per i rossoblù arriva il settimo risultato utile consecutivo, con cinque vittorie e due pareggi: media scudetto negli ultimi due mesi, per inseguire una salvezza che sembrava impossibile. La squadra di Nicola fa valere le motivazioni, sin dai primi minuti, e trova il vantaggio già al 18’: Trotta sfonda sulla destra, supera Danilo e serve al centro un cross che Rohden devia alle spalle di Scuffet. E’ il gol decisivo, perché poi il Crotone ha il merito di riuscire a portare fino al 90’ questo risultato favorevole. Ora la salvezza diretta è ad appena un punto, mai stato così vicino il quartultimo posto. Contro Juventus e Lazio, i rossoblù avranno la chance di riscrivere la storia.

PALERMO-GENOA 1-0

13' Rispoli (P)

Il Palermo già retrocesso, il Genoa a caccia degli ultimi punti per la salvezza. Nonostante le differenti motivazioni, però, è la squadra di Bortoluzzi a vincere. I rosanero trovano il vantaggio al 13’, con un colpo di testa di Rispoli che Lamarra blocca portandosi però la palla al di là della linea di porta. L’errore del portiere costa caro ai rossoblù che, nonostante la reazione, non riescono a trovare il gol del pareggio. Passo indietro, quindi, per la squadra di Juric dopo la vittoria di sette giorni fa contro l’Inter. Ed allora il Genoa dovrà ancora sudare per festeggiare la salvezza: i rossoblù restano a quota 33, con appena un punto di vantaggio sull’Empoli e, soprattutto, a +2 su un Crotone in grande ascesa.

SAMPDORIA-CHIEVO 1-1

11' Quagliarella (S), 46' Inglese (C)

Tranquille Sampdoria e Chievo, che vanno incontro ad un finale di stagione senza particolari obiettivi. Nel primo tempo è la squadra blucerchiata a trovare il vantaggio: all’11’ Sorrentino sbaglia l’uscita, Quagliarella gli ruba il pallone e lo calcia nella porta vuota. Il Chievo prova a reagire e riesce a trovare il pareggio ad inizio ripresa, con un bel tiro in diagonale di Roberto Inglese. E’ il gol che fissa il risultato sul definitivo 1-1.

BOLOGNA-PESCARA 3-1

8' Destro (B), 24' Bahebeck (P), 48' Di Francesco (B), 93' Destro (B)

Il Bologna già salvo, il Pescara sicuro della retrocessione in Serie B ormai da qualche settimana. Parte meglio la squadra di Donadoni, che all’8’ passa in vantaggio con un colpo di testa di Mattia Destro. Il pareggio del Pescara arriva al 25’, con una deviazione vincente di Bahebeck, che sfrutta uno svarione difensivo del Bologna e batte Mirante. Ad inizio ripresa torna in vantaggio la formazione rossoblù con Di Francesco, abile ad anticipare Fiorillo per il gol del 2-1 Nel recupero arriva anche il 3-1, con la doppietta di Mattia Destro che chiude la partita. 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport