La casa della Juventus cambia nome: dal 1° luglio sarà Allianz Stadium

Serie A
Cambia il nome dello stadio della Juventus, dal 1° luglio i bianconeri giocheranno nell'Allianz Stadium (foto @JuventusFC)
allianz_stadium_juventus

Con un comunicato ufficiale la società bianconera ha comunicato il cambiamento che riguarda la casa della squadra allenata da Massimiliano Allegri: "Un nuovo nome frutto dell'accordo di partnership per l’acquisizione dei naming right relativi allo stadio, siglato dalla Juventus con Allianz Italia e Lagardère Sports"

Dal prossimo 1° luglio la casa della Juventus cambia nome. Lo Juventus Stadium, infatti, diventa Allianz Stadium. A comunicarlo è la stessa società bianconera con una nota pubblicata sul sito ufficiale del club: "Allianz Stadium: è questo il nuovo nome della casa bianconera, frutto dell'accordo di partnership per l’acquisizione dei "naming right" relativi allo stadio, siglato dalla Juventus con Allianz Italia e Lagardère Sports, detentrice dei diritti di naming dell'impianto - scrive la Juventus - dal 1° luglio prossimo, per la stagione 2017/18 e fino al 30 giugno 2023, l'Allianz Stadium di Torino si unirà quindi, unico in Italia, alla Allianz Family of Stadiums nel mondo che dal 2005 è andata componendosi con l’Allianz Arena di Monaco, l’Allianz Stadium di Sydney, l’Allianz Park di Londra, l’Allianz Riviera di Nizza, l’Allianz Parque di San Paolo e l’Allianz Stadion di Vienna".

I dettagli

E ancora: "In virtù dell’accordo sui naming right, una volta ottenute le autorizzazioni previste, Allianz potrà personalizzare l'impianto con le insegne "Allianz Stadium" sugli angoli nord-est e sud-est della struttura, oltre che sull’ingresso principale riservato ai tifosi Premium, e sulla segnaletica di servizio. All’interno, sui lati nord, sud ed est, sarà visibile il logo Allianz Stadium in favore di riprese televisive, nonché in numerosi altri punti di ingresso e accesso agli spalti e alle tribune".

"Inaugurato l'8 settembre 2011 lo Stadium è stato edificato secondo i più moderni principi costruttivi - ricorda ancora il club bianconero - anche in logica di risparmio energetico, ed è stato concepito per assicurare agli spettatori un'esperienza unica, grazie alla vicinanza al campo da gioco, che dista solo 7,5 metri dalla prima fila di spettatori, ad una visione eccellente da ogni punto degli spalti e a oltre 110mila metri quadrati tra aree di servizi di supporto, aree commerciali e spazi di intrattenimento. Dotato di un sistema di copertura di tutte le zone, ha una capienza di oltre 41.500 posti a sedere, di cui 4000 posti Premium con un elevato livello di comfort, 62 sky box e 8 aree business. Lo Juventus Museum, 31 bar, due aree giochi per bambini, 10 Juventus store e 4000 posti auto completano i servizi a disposizione del pubblico".

"Dalla sua apertura oltre sei milioni di persone hanno vissuto l'”esperienza stadio". Sono stati 130 i sold out registrati su 156 gare disputate, l'83% del totale. Un dato che sale all'87% se si considerano i 114 match di serie A giocati in sei anni. In campionato l'impianto ha fatto registrare una saturazione dei posti del 96,7%, per 99 volte il tutto esaurito e nell'ultima stagione i sold out sono stati il 100%. Grazie al fatto che l'impianto è aperto sette giorni su sette, dall'inaugurazione sono oltre 883mila i visitatori che hanno preso parte ai Museum e Stadium Tours, e sono stati 166.750 solo nell'ultima stagione".

"Un luogo che ha contribuito a scrivere la storia del club"

Queste, infine, le parole di Giorgio Ricci, Co-Chief Revenue Officer e Head of Global Partnerships and Corporate Revenues di Juventus: "È un grande piacere accogliere Allianz nella famiglia dei nostri partner soprattutto nell’ambito di un accordo così speciale per noi come la denominazione della nostra casa. L’ingresso di un colosso del settore assicurativo a livello mondiale, quale Allianz, è testimonianza ulteriore di come la Juventus si sia attestata a realtà di prim’ordine in ambito internazionale, e arricchisce ulteriormente un luogo che ha contribuito fin dalla sua inaugurazione, nel 2011, a scrivere la storia della Juventus, con sei leggendari Scudetti consecutivi celebrati al suo interno. Nostra ambizione e obiettivo è sviluppare con Allianz una serie di collaborazioni a vantaggio del nostro pubblico, così come è già successo con altri partner che hanno contribuito a trasformare lo stadio nel teatro di un grande spettacolo in occasione di ogni partita, oppure a renderlo sempre più accogliente per le famiglie".

Ma la Juve quanto ci guadagna?

Nel 2008, dopo l’approvazione del progetto e il via ai lavori di costruzione, la società bianconera aveva ceduto alla SportFive (per un totale di 75 milioni di euro) il diritto esclusivo per 12 anni a partire dal taglio del nastro (dunque nel 2011) di trovare brand interessati ad abbinare il proprio nome alla struttura. L’accordo fissava poi alcuni paletti per l'eventuale sponsor - che non poteva essere né un concorrente dei fornitori tecnici della squadra né, soprattutto, una casa automobilistica in considerazione dello storico legame con la Fiat della famiglia Agnelli. Negli anni successivi all’inaugurazione del settembre 2011 numerose aziende si sono interessate allo Stadium, ma mai nessuna trattativa è andata in porto; così si è consolidato il nome Juventus Stadium, almeno fino al prossimo 1° luglio e all’annuncio di oggi. Dall’operazione, fino al 2023 - quando scadrà la gestione dei name rights da parte di SportFive - la Juventus otterrà circa un milione e mezzo l'anno.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport