Fiorentina, Sportiello: "Mi lascio alle spalle una stagione pesante"

Serie A
Marco Sportiello, portiere della Fiorentina
sportiello_internet

Parla il portiere della Fiorentina: "Non ero un fuoriclasse prima, non sono diventato scarso adesso. Bernardeschi un fenomeno, mi ha colpito la cattiveria agonistica di Chiesa. Vi racconto i miei ex compagni di squadra all'Atalanta..."

La prima parte di stagione da vice Berisha all’Atalanta, la seconda alla Fiorentina alle spalle di Tatarusanu. Non è stata un'annata facile per Marco Sportiello, che ha collezionato appena dieci presenze in Serie A.

"Stagione complicata"

Il portiere, da gennaio di proprietà della Fiorentina, è ora in cerca di riscatto per il futuro. "Non ero un fuoriclasse prima, non sono diventato scarso adesso – ha dichiarato lo stesso portiere a La Gazzetta dello Sport - Mi lascio alle spalle un anno pesante. L’Atalanta ha fatto scelte diverse. Le ho accettate anche se non è stato facile. Poi, è arrivata l’offerta della Fiorentina e sono tornato a sorridere. Non è stato semplice per la mia famiglia sopportarmi in questo periodo nero. Ogni allenatore è diverso. Ha le sue idee e quindi ti devi adattare. Per un portiere tra l’altro è tutto più complicato. Se sei il secondo, non giochi mai. Purtroppo momenti così possono capitare nella carriera di un calciatore. Sapevo che a Firenze c’era Tatarusanu. Non si cambiano le gerarchie durante il campionato ma io dovevo cambiare aria. A Bergamo non ci volevo e non ci potevo più stare. Questi mesi mi sono serviti per integrarmi nel gruppo e per conoscere Firenze".

"Bernardeschi fenomeno, che grinta Chiesa"

Sugli obiettivi per la prossima stagione: "Vogliamo riconquistare subito un posto in Europa. Sono arrivato e siamo usciti dalla Coppa Italia e dall’Europa League. Insomma, ho scoperto subito la Firenze che bolle. Ma non sono rimasto sorpreso, la passione dei tifosi viola è conosciuta in tutta Italia. Pioli alla guida della Lazio ha fatto grandi cose e anche i suoi primi mesi all’Inter sono stati positivi. E’ un tecnico preparato e avrà il vantaggio di conoscere la piazza. Bernardeschi è un fenomeno. Spero resti alla Fiorentina, naturalmente. Federico nonostante l’età è molto maturo. Sceglierà con saggezza. Mi ha colpito la cattiveria agonistica di Chiesa. Ha grandi qualità e ha ancora ampi margini di crescita".

"Vi racconto i miei ex compagni all’Atalanta…"

Sull’Atalanta, invece: "Il Papu Gomez potrebbe giocare in una squadra costruita per vincere scudetto e Champions. E’ un ragazzo splendido. I primi risultati ci sono già stati nella campagna acquisti­ cessioni di gennaio. Avete visto come si è inserito alla grande Gagliardini nell’Inter? Gasperini è stato bravo a sbloccarlo mentalmente. Lui era fortissimo ma non lo sapeva. Kessie è forte, vero? Eppure credetemi Kessie per il momento ha espresso solo il cinquanta per cento del suo potenziale. E non esagero. Se completa il suo percorso di crescita diventerà uno dei centrocampisti più importanti d’Europa. Chi prende Conti fa il colpo della vita. Quali sono gli esterni che garantiscono un’ottima fase difensiva e sei­-sette gol a stagione? Spinazzola mi piace. Vedrete quante volte vincerà la classifica degli assist. Gli ha fatto bene maturare un po’ di esperienza nelle categorie inferiori. E Caldara è uno dei difensori più promettenti”.

 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport