Lazio, Hoedt: "Questo club merita di stare in Champions"

Serie A
Wesley Hoedt, difensore della Lazio
hoedt_lazio

Parla il difensore olandese: "Il posto della Lazio è in Europa, vogliamo migliorarci ed arrivare nei primi quattro. Biglia e Keita? Se dovessero restare, la nostra sarebbe una grande squadra. Mi trovo bene sia a 3 che a 4, posso ancora migliorare e al fianco di de Vrij posso diventare un leader"

"La Lazio deve stare in Champions League. Il nostro posto è lì, in Europa": ha le idee chiare Wesley Hoedt. Il difensore biancoceleste fissa l'obiettivo per la prossima stagione, sperando nella permanenza dei calciatori più forti: "Keita e Biglia? Va chiesto alla società, ma se dovessero restare la nostra sarebbe una grande squadra. L'anno prossimo vogliamo confermarci e, anzi, raggiungere anche il quarto posto". Per l'olandese sarà la terza stagione nella Lazio. "Se è un punto d'arrivo? Domanda difficile, si tratta di una grande società – prosegue - Tutti lo dicono. Le altre giocano in Champions, secondo me bisogna arrivare lì. E’ un traguardo che dobbiamo raggiungere, manca pochissimo per diventare ancora più grandi. Noi lo siamo. Siamo forti, siamo cresciuti. Se rimaniamo così abbiamo chance di arrivare in Champions League, perchè siamo una grande squadra".

"Al fianco di de Vrij posso diventare leader"

Sui moduli adottati da Inzaghi, aggiunge: "Per me non cambia molto, posso giocare sia a 3 che a 4. Un difensore di Serie A deve essere capace di fare entrambe le cose. Posso crescere molto, ho solo 23 anni e posso migliorare. Il primo punto sarà la considerazione dell’allenatore, l’anno scorso ho fatto un passo in avanti molto grande. Lavoriamo per una grande stagione. La difesa? Siamo 4 difensori molto forti, anche Wallace e Bastos hanno fatto una grande stagione. Quando ho giocato insieme a de Vrij abbiamo perso giusto 2 partite, lui è fortissimo e spero rimanga. Insieme a lui posso diventare un leader". Chi resterà di sicuro è proprio Hoedt, ormai ad un passo dal rinnovo: "Ho ancora 2 anni di contratto, fino al 2019. Ne stiamo parlando già da sei mesi. Sono molto felice e l’anno scorso ho fatto un’ottima stagione. E’ nata anche mia figlia, sono contento. Ora voglio restare qui, tra qualche settimana sarà tutto fatto. Vedremo. Con la Lazio ho raggiunto la Nazionale e sono diventato titolare".

 

 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche