Roma, Totti: "Con Pallotta tutto ok, presto sarò dirigente"

Serie A

Francesco Totti ha incontrato il presidente giallorosso e da agosto inizierà la sua nuova carriera da dirigente della Roma. La sua figura si inserirà a metà strada tra Monchi e Di Francesco, che lo hanno voluto a tutti i costi al loro fianco

"Come è andata? Bene bene. Sono soddisfatto dell'incontro. Ancora non sono un dirigente della Roma. Quando lo diventerò? Presto". Così Francesco Totti al termine dell'incontro col presidente della Roma, James Pallotta. Al termine i due si sono stretti la mano e poi abbracciati.

All'indomani del vertice tra l'ex capitano e la dirigenza, tenutosi a Trigoria, Totti ha dunque incontrato il presidente. Pallotta, che aveva definito il ruolo di Francesco "una cosa fra me e lui", ammettendo e dichiarando di sentirlo spesso, ha posto fine alla telenovela inizialmente legata al rinnovo che poi ha virato sul rimanere o meno alla Roma. Sì, perché le tentazioni di continuare a giocare, per uno come Francesco Totti, sono state forti fino all'ultimo minuto. Ma alla fine la fumata bianca è arrivata: la stretta di mano tra Pallotta e Totti sigla il nuovo accordo, quello che vedrà Francesco Totti nel ruolo dirigenziale, al fianco di Monchi e di Eusebio Di Francesco, che lo hanno fortemente voluto per guidare questa Roma.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche