Caricamento in corso...
15 luglio 2017

Napoli, Allan: "Per lo scudetto dobbiamo provarci"

print-icon
all

Il brasiliano guarda alla prossima stagione e non nasconde la voglia di puntare al campionato. Tra gli obiettivi di squadra e quelli personali: "Sogno di andare ai Mondiali col mio Brasile"

L’equilibratore del centrocampo disegnato da Maurizio Sarri. Corsa e dinamismo, per Allan, che si sta preparando a Dimaro insieme alla squadra in vista della prossima stagione del Napoli. Un’annata che vedrà gli azzurri chiamati ai primi impegni ufficiali già a metà agosto, a causa dei preliminari di Champions League. Un appuntamento da non fallire. "Il ritiro è cominciato bene, in amichevole non dobbiamo pensare agli avversari ma fare ciò che ci dice l’allenatore" ha esordito il brasiliano nell’intervista rilasciata a Radio Kiss Kiss. L’obiettivo futuro è già delineato: "Dobbiamo provare a vincere lo scudetto, poi se qualche avversario non sbaglierà nulla si vedrà. Noi ci siamo, il prossimo campionato sarà sicuramente più interessante col ritorno delle milanesi. Ciò che abbiamo fatto lo scorso anno ci ha lasciato l’amaro in bocca, abbiamo perso troppi punti importanti. Quest’anno invece vogliamo fare il massimo. Penso che abbiamo tanti giocatori di qualità, chi entra in campo dà sempre il massimo per la squadra. Siamo un bel gruppo, unito, ci vogliamo bene. Lavoriamo col sorriso e in campo ci divertiamo, questo può rappresentare un’ulteriore spinta per gli obiettivi più importanti".

Il sogno Mondiale

Dai traguardi di squadra a quelli personali. Allan, infatti, ha un sogno: diventare protagonista nella sua nazionale. “Partecipare ai Mondiali sarebbe incredibile, ma l’importante è lavorare bene col mio club. Darò il massimo per il Napoli, tenendo i piedi per terra e rimanendo umili. L’euforia la dobbiamo lasciare ai nostri tifosi. Sappiamo che possiamo fare molto bene, vogliamo continuare così” ha proseguito il brasiliano. Infine, una battuta sull’ex compagno Karnezis, accostato al Napoli: “Ho lavorato con lui, è serio ed è un gran professionista. Qui però ci sono compagni bravissimi, quindi il calciomercato lo lasciamo al nostro direttore sportivo Cristiano Giuntoli”.