Napoli, Sarri: "Ounas è un gran talento, Milik-Mertens insieme si può"

Serie A

L'allenatore ha parlato nella conferenza stampa che chiude il ritiro di Dimaro: "E' stato duro ma i ragazzi hanno avuto l'atteggiamento giusto". Sulla squadra: "Abbiamo lavorato con l'intera rosa. Ounas? Non carichiamolo di responsabilità. Milik e Maksimovic saranno i valori aggiunti"

Tanti giorni di ritiro, il solito entusiasmo dei tifosi e il lavoro, duro, che la squadra ha svolto. Maurizio Sarri è soddisfatto di quanto la squadra è riuscire a fare in questa primissima fase di precampionato e da Dimaro lascia trasparire tutta la sua soddisfazione ma ricorda anche che c'è molto da lavorare per migliorare: "In questo ritiro abbiamo lavorato tanto - ha detto - E io sono soddisfatto per l'atteggiamento che hanno avuto i ragazzi. Abbiamo lavorato bene. Aver potuto contare già dal primo giorno sull'intera rosa è un'opportunità unica". Tra i più positivi c'è stato sicuramente Adam Ounas, prelevato da Bordeaux, e apparso subito a proprio agio nei meccanismi della sua nuova squadra: "E' un giocatore giovane e dal grande potenziale - ha spiegato ancora Sarri - Ma sarebbe sbagliato caricarlo di responsabilità".

I valori aggiunti

Non solo, però, i nuovi arrivi, Sarri conta anche sull'apporto di chi, nella passata stagione, per vari motivi non ha potuto dare appieno il proprio contributo: "In questa stagione giocatori del calibro di Maksimovic e Milik potranno darci qualcosa in più - ha proseguito - Non è detto che Mertens e Milik non possono giocare insieme, lo faranno in alcune partite". Quanto agli altri: "Ghoulam e Mario Rui sono giocatori tatticamente simili". Quanto a Reina e ai suoi problemi legati al rinnovo di contratto, Sarri non ha dubbi: "Di lui mi fido al 100%".

Le cose da migliorare

Le amichevoli fin qui disputate hanno dimostrato come il Napoli continui ad essere la solita macchina da gol. E allora cosa si può fare per migliorare la squadra? Sarri ha le idee chiare: "Bisognerà segnare di più sulle palle inattive ed evitare di prendere gol stupidi. Siamo cresciuti molto nell'organizzazione difensiva. Ma dobbiamo migliorare ancora". L'allenatore infatti si è messo la passata stagione alle spalle: "L'aver fatto un ottimo girone di ritorno lo scorso hanno non ci dà nessuna garanzia per il futuro". Come sempre, Sarri non ha mancato di ringraziare i tifosi accorsi in massa in Trentino durante tutta la durata del ritiro: "E' sempre bellissimo tutto l'entusiasmo che ci trasmettono i tifosi"

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche