Caricamento in corso...
12 agosto 2017

Inter, ultimo test: basta Icardi contro il Betis. Finisce 1-0 a Lecce

print-icon

L’argentino gioca la sua prima da titolare in questo precampionato e con un rigore al 30’ decide l’amichevole giocata al Via del Mare di Lecce. In campo anche Dalbert, poi sostituito nella ripresa. Per la squadra di Spalletti quinta vittoria di fila nei test estivi

CLICCA QUI PER RIVIVERE L'AMICHEVOLE INTER-BETIS

INTER-BETIS 1-0
30' rig. Icardi

Si è chiusa a Lecce l’Inter Summer Tour 2017. Contro il Betis, l’Inter di Luciano Spalletti ha vinto 1-0, ottenendo il quinto successo di fila nei test estivi. Quella del Via del Mare, inoltre, è stata l’ultima amichevole prima dell’inizio ufficiale del campionato di Serie A che vedrà i nerazzurri affrontare la Fiorentina all’esordio. Subito titolare l’ex Nizza Dalbert; si è rivisto dall’inizio anche il capitano nerazzurro, Mauro Icardi. Il primo, senza molti minuti di allenamento nelle gambe, non ha impressionato particolarmente, mentre il secondo ha sbloccato e deciso il risultato con un rigore procuratosi e trasformato al 30'.

In un primo tempo condizionato da una pioggia battente, decisamente meglio i nerazzurri (4-2-3-1), che hanno creato gioco e occasioni. Buone quelle capitate a Perisic, che con Joao Mario è stato tra i migliori in campo. Degli spagnoli (4-3-3), aggressivi soprattutto in mezzo al campo (forse anche troppo), poche tracce. Joaquin ha servito molti palloni ai suoi, ma al di là di qualche tiro dalla distanza e una parata di Handanovic prima del break su colpo di testa ravvicinato di Guardado, altro non la squadra di Quique Setién non produce. L’Inter sblocca al 30’, quando Icardi sfrutta un errore della difesa del Betis e costringe Adan al fallo da rigore. Già ammonito, il portiere non viene espulso dall’arbitro di Bello. È un’amichevole, tutto sommato ci può stare.

Nella ripresa Spalletti inserisce Gagliardini ed Eder al posto di Joao Mario e Icardi. Il Betis è un po’ più pimpante e mostra una buona organizzazione, ma sono i nerazzurri a sfiorare ancora il gol con una punizione di Eder che termina di poco sul fondo al 57’. L’italo-brasiliano dà l’impressione di essere in una buona condizione o comunque superiore a quella dei compagni di reparto. Cosa che non sarà certo passata inosservata a Spalletti. Il Betis ha una clamorosa occasione al 65’, quando Sergio Leon si presenta davanti ad Handanovic, ma spara clamorosamente alto. Anche in questa circostanza Joaquin sere una gran palla. Alla mezz’ora un destro di Nahuel viene respinto con i pugni da Handanovic. In precedenza altri cambi per i nerazzurri, dentro Ansaldi, Gabigol e Jovetic. Ma il risultato non cambia.

I PIU' VISTI DI OGGI