Hellas Verona-Napoli 1-3, gli azzurri rispondono alla Juventus. I GOL

Serie A
foto ansa

Gli azzurri cominciano nel miglior modo possibile il proprio campionato: apre le marcature un autogol di Souprayen, poi torna in gol Milik. Nella ripresa Ghoulam fa il tris. Finale incoraggiante per il Verona, che accorcia con un rigore di Pazzini e prova l'assalto finale senza però avere successo

Non hai Sky? Guarda lo Sport che ami subito e senza contratto su NOW TV! Clicca qui

LE PAGELLE

VERONA-NAPOLI 1-3

32' aut. Souprayen, 39' Milik, 62' Ghoulam (N), 83' rig. Pazzini (V)

Il tabellino

Hellas Verona (4-3-3): Nicolas; Ferrari, Caceres, Heurtaux (85' Valoti), Souprayen; Romulo, Buchel, Zaccagni (64' Fares); Verde, Bessa, Cerci (72' Pazzini).

Napoli (4-3-3): Reina; Hysaj, Chiriches, Koulibaly, Ghoulam; Zielinski, Diawara, Hamsik (65' Allan); Callejon (72' Giaccherini), Milik (60' Mertens), Insigne.

La Juventus chiama, il Napoli risponde. Tre gol anche per gli azzurri contro il Verona, e sfida già lanciata ai bianconeri. Gli uomini di Sarri costruiscono un doppio vantaggio nel primo tempo che sembra rassicurante, e che diventa ancora più largo nel corso della ripresa. Prima del triplice fischio qualche minuto di sofferenza nel finale per un rigore causato da Hysaj, che viene espulso per il fallo da ultimo uomo. Sarri si affida al turnover in vista del ritorno del preliminare di Champions League contro il Nizza: fuori Mertens dunque, al suo posto c'è Milik. Il restyling però è anche negli altri settori del campo, con Chiriches e Diawara che partono titolari. Ultima annotazione sul Var: è stato il giorno della storia, con il primo rigore assegnato con l'ausilio della "moviola in campo" in Juventus- Cagliari. Per il supervisore Var Rosetti e il neo designatore Rizzoli è una serata più tranquilla al Bentegodi, dove il Var - a parte i cosiddetti "controlli silenti"- interviene solo per confermare che il vantaggio del Napoli è regolare. 

Il primo tempo: Insigne mattatore

Il Napoli pressa subito alto il Verona, con l’organizzazione di Sarri che consegna compiti ben precisi: Diawara il recupera palloni, Insigne pronto a partire con la sua velocità e a partire verso la rete in proprio o per servire Milik. E’ questo lo schema con cui il Napoli affronta – conducendo con la consueta personalità – il Verona. E i primi tre tiri in porta degli azzurri sono tutti a firma Insigne, pericoloso già al 3’ con un tiro che impegna Nicolas. Anche Hamsik si fa degno interprete del copione preparato da Sarri, quando approfitta di un errore di Heurtaux per ripartire e servire Callejon. Lo spagnolo rientra sul sinistro ma il tiro è debole. A sbloccare la partita però è un episodio: Nicolas esce a vuoto su un cross, la palla rimbalza sul corpo di Souprayen e finisce in rete.

Al 39’ il piano di battaglia di Sarri trova la sua realizzazione perfetta: Diawara recupera, palla sull’esterno per Insigne che si libera con il controllo e parte a tutta velocità per poi servire con un pregevole esterno Milik. Il polacco conclude di giustezza di prima sul palo opposto, raddoppiando per il Napoli.

Il secondo tempo: Ghoulam chiude i conti

In avvio di ripresa il Napoli vorrebbe controllare il gioco ma si trova davanti un Verona battagliero che alza il ritmo e il pressing cercando di accorciare le distanze. Al 50’ un cross molto interessante di Caceres sta per arrivare sui piedi di Cerci, pronto a colpire a botta sicura, ma Chiriches arriva con un anticipo provvidenziale. Proprio nei primi minuti Reina è chiamato a un grande intervento su un tiro di Verde al volo, su un traversone di Romulo. Gli azzurri rispondono subito con  uno scambio spettacolare in area tra Milik e Insigne, ma Ferrari con un grande intervento impedisce il tiro al giocatore della nazionale italiana. E’ il preludio al gol del 3-0, che chiude definitivamente i giochi al 62’: ancora Insigne inventa per Mertens che tira col sinistro, sulla respinta di Nicolas il più veloce ad arrivare è Ghoulam che, col sinistro, porta a tre le reti del Napoli. Per i 20 minuti successivi il Napoli deve solo controllare. Fino all’82’, quando Hysaj atterra in area Bessa da ultimo uomo: espulsione e rigore per il Verona. Pazzini realizza e rivolge cenni eloquenti alla panchina, verso Pecchia che ha scelto di lasciarlo inizialmente in panchina. L’assalto finale del Verona dà segnali incorraggianti a Pecchia, anche se i suoi non riescono a riaprire il match.

Curiosità sul match by Opta

  • Otto tiri per insigne, solo una volta ne ha fatti di più in Serie A (agosto 2015 vs Sampdoria - 12).
  • Nelle prime due gare stagionali il Napoli ha sempre fatto almeno nove tiri nello specchio.
  • Primo gol alla presenza numero 100 in Serie A per Faouzi Ghoulam.
  • Lorenzo Insigne ha fornito quattro assist nelle ultime cinque partite disputate con il Napoli (tutte le competizioni).
  • Arkadiusz Milik ha segnato tre gol nelle cinque partite da titolare disputate in Serie A.
  • Milik ha segnato con il suo primo tiro nella partita.
  • Il Napoli ha segnato in tutte le ultime 13 partite di campionato, 35 gol finora.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche