Crotone-Milan 0-3: segnano Kessié, Cutrone e Suso. Gol e highlights

Serie A

Esordio più che positivo dei rossoneri allo Scida. La squadra di Montella agevolata dall'espulsione di Ceccherini al 2' ne segna tre nel primo tempo: Kessié su rigore, poi Cutrone e Suso. Nella ripresa debutto in A anche per André Silva

Non hai Sky? Guarda lo Sport che ami subito e senza contratto su NOW TV! Clicca qui

RIVIVI LE EMOZIONI DI CROTONE-MILAN

IL TABELLINO DI CROTONE-MILAN

LE PAGELLE

CROTONE-MILAN 0-3

5' rig. Kessié, 18' Cutrone, 23' Suso

Che dire, due indizi non fanno una prova ma quasi. Vero è che le ultime due gare giocate dal Milan sono state, in qualche modo, in discesa. Lo Shkendija, che per qualità non è nemmeno lontanamente paragonabile ai rossoneri, e il Crotone che ha dovuto giocare praticamente tutti i 90' in 10 uomini. Però nove gol segnati e zero subiti devono pur voler dire qualcosa. Dicono che il Milan è pur sempre una squadra in costruzione, che va migliorata nell'intensità e nell'attenzione da mantenere per tutti i 90', sicuramente che è una squadra che segna, propone gioco e ha dei giocatori di grandissima qualità (Suso su tutti) che devono solo trovare la giusta armonia, per coesistere nella fase offensiva e per essere efficaci anche in fase di non possesso. La vittoria dello Scida è un buon viatico verso la seconda di campionato con il Cagliari, in mezzo ci sarà il ritorno di Europa League in terra di Macedonia. Vincere aiuta a vincere e arrivare alla sosta con uno score di quattro su quattro non sarebbe per nulla male.

Montella sceglie Cutrone

Le scelte di Montella, che deve gestire una fase delicata di inizio stagione con partite ravvicinate, sono ricadute su Musacchio al posto di Zapata in difesa e soprattutto sul giovane Cutrone in avanti. Per Nicola, undici disegnato con la doppia punta di peso, Trotta e Budimir. Ma a nemmeno 2' dal fischio d'inizio l'episodio che ha indirizzato il match, fallo di Ceccherini proprio su Cutrone, consulto con la Var, rigore ed espulsione. Peggio di così non si poteva cominciare. Milan già in vantaggio per il penalty trasformato dal sempre positivo Kessié e avversario in inferiorità numerica. Il Crotone (sacrificando Trotta) ci ha messo un po' per riorganizzarsi, ha subìto il ritmo dei rossoneri e soprattutto la qualità di Suso che ha innescato il gol del raddoppio: bravissimo Cutrone, sul primo palo, ad anticipare gli avversari e a girare alle spalle di Cordaz. Il Milan è andato a ripetizione vicino al gol, il terzo lo ha trovato con Suso che, in diagonale, di sinistro ha fulminato Cordaz. La squadra di Montella, acquisito il risultato, ha gestito anche se Borini ha provato a segnare e l'azione è stata sempre votata alla ricerca del gol. Un riflettore spento a poco dal termine della prima frazione ha fatto da cornice a una serata buia per gli uomini di Nicola.

Esordio per Andre Silva e gestione

Nella ripresa, però, il Crotone, ridisegnato sul campo dal suo allenatore, ha giocato con maggiore coraggio, complice anche una manovra del Milan più lenta e più appagata. I calabresi si sono affacciati in un paio di circostanze dalle parti di Donnarumma. Poi Montella ha iniziato con i cambi: esordio in serie A per André Silva, poi dentro Abate e infine José Mauri. Il Milan non ha accelerato granché, Silva si è dato da fare e ha tentato di bagnare il suo esordio con gol. Poi, soprattutto, gestione di un match già finito da tempo. Il Milan, dunque, parte con il piede giusto in campionato, un successo che non dà una reale idea di dove possa arrivare la squadra di Montella, certamente gli indizi sono più che positivi per essere protagonista in una campionato in cui tutte le big hanno iniziato bene. Un'altra partita e poi la sosta. Da lì si potranno tirare le primissime somme.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche