user
06 settembre 2017

Serie A, a Crotone arriva Aristoteles. Ma la Longobarda non c'entra...

print-icon
ari

Romero, il centrocampista venezuelano comprato dalla società calabrese proprio nell'ultimo di mercato, ha deciso di mettere sulla maglia il proprio nome di battessimo, che ricorda quello del famoso personaggio dell'Allenatore nel pallone di Lino Banfi. Ma in questo caso il film non c'entra... 

7 partite su 10 di Serie A in esclusiva su Sky

Tutti si ricorderanno le magie di Aristoteles nel film l’Allenatore nel pallone con un fantastico Lino Banfi nel ruolo di Oronzo Canà. Ebbene, da questa stagione giocherà nel Crotone. Solo che al contrario del personaggio del film il giocatore non proviene dal Brasile, ma dal Venezuela, ed è un centrocampista, a differenza dell’attaccante della Longobarda. In realtà il padre ha deciso di chiamarlo in con questo nome in onore del filosofo greco e non del 'famoso' giocatore brasiliano, ma forse non è un caso che proprio lui abbia voluto mettere sulla propria maglia il nome di battesimo, magari con la speranza di emulare le gesta del suo omonimo che nel film salvava grazie a un'incredibile seconda parte di stagione la sua Longobarda da una retrocessione certa. Magari Aristoteles riuscirà in questa impresa, consentendo al Crotone di prolungare la sua permanenza in Serie A.

La storia del calciatore

Aristoteles – che di cognome fa Romero – arriva dal Mineros de Guayana, una squadra che milita nella massima serie venezuelana. Il calciatore ha esordito recentemente con la sua nazionale contro gli Stati Uniti e vanta, nonostante i suoi 22 anni, già tre stagioni da titolare nella prima divisione del suo paese. Romero ha firmato per quattro anni con il club calabrese. Si tratta quindi di un’importante scommessa per il Crotone che anche quest’anno conta di salvarsi.

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi