Torino, Burdisso: "Ljajic fuoriclasse, Ansaldi è un piccolo Zanetti"

Serie A
allenamento_torino_sito

Il difensore argentino ha parlato ai microfoni di Torino Channel. In granata ha ritrovato amici con cui ha condiviso tante partite al Genoa: Rincon, Ansaldi, Niang, Iago Falque. E per ognuno ha avuto ottime parole

La volontà di trattenere Andrea Belotti doveva essere già un primo indizio delle intenzioni del Torino in vista di questa stagione. I granata vogliono migliorarsi, con decisione, per legittimare la propria candidatura per un posto in Europa. La campagna acquisti è stata svolta in modo razionale, andando a rinforzare i reparti che necessitavano di aggiustamenti, nonostante cessioni dell’ultimo minuto come quella di Davide Zappacosta. Tra i nuovi arrivi, c’è stato anche quello di Nicolas Burdisso, che va a colmare i vuoti lasciati da Castan e Rossettini e che al Toro ritrova tanti vecchi amici. “Iago Falque è sicuramente un’arma in più di questa squadra. Gli ho sempre detto che si sottovaluta, ma lui è fatto così. Ha grandissime qualità, è fortissimo, ed è anche un ragazzo buono. Per questa squadra è molto importante e lo sta già dimostrando” ha detto il difensore ai microfoni di Torino Channel. Quindi, ha proseguito con tutti gli altri giocatori che sono passati per il Genoa: “Rincon, invece, ha molto temperamento e sa dimostrarlo in campo, è un trascinatore. L’ho conosciuto quando è arrivato in Italia, ha imparato tanto. Qui è nel posto giusto. Niang è una bestia, ha una forza pazzesca, è puro istinto. Ha spinto tanto per venire qui. Quando hai tante scelte e vuoi andare solo in un posto vuol dire che ci tieni. Vuole fare bene, e ci riuscirà”.

Burdisso: “Ljajic fuoriclasse”

Alla cessione di Zappacosta è corrisposto l’arrivo di Ansaldi. Burdisso ne parla così: “Anche con lui ho giocato al Genoa, aveva fatto un grande campionato. Ha voglia di rivalsa dopo la scorsa sfortunata stagione, ha molta classe e può giocar bene sia a destra che a sinistra. E’ un piccolo Zanetti, ha tanta forza. Ha voglia di fare bene, e non a caso tutti questi giocatori hanno scelto il Torino quest’estate. Ljajic, invece, è cresciuto tantissimo in questi anni, per me è un fuoriclasse. Mihajlovic sa tirare fuori il meglio di lui, e così come Iago e Belotti, anche lui è un trascinatore. Loro tre portano tanto entusiasmo”.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche