13 settembre 2017

Tronchetti Provera: "Inter da podio. Messi? Un sogno"

print-icon
Tronchetti Provera

Tronchetti Provera (Getty)

Tronchetti Provera guarda con ottimismo alla nuova stagione nerazzurra: "Ultimi anni di frustrazione, ma ora si respira un’atmosfera diversa. Inter da podio, Spalletti dà fiducia. Messi? Un sogno destinato a rimanere tale"

Un nuovo inizio, dopo tre giornate di campionato l’Inter guarda con ottimismo alla stagione appena cominciata. "Adesso l'importante è avere speranza per il futuro. Gli ultimi anni sono stati di frustrazione ma adesso sembra che ci siano speranze, la squadra respira un’atmosfera diversa", parla così ai microfoni di Sky Sport Marco Tronchetti Provera, amministratore delegato di Pirelli e grande tifosi dell’Inter. "Spalletti è un ottimo allenatore, ha carattere, sa tenere lo spogliatoio, dà fiducia alla squadra e ai tifosi. Ho visto una squadra che comincia ad avere carattere. Non è ancora continua ma Spalletti ha dato un’impronta buona, c’è  da ben sperare. Dove può arrivare? E' presto per dirlo ma l'inizio è buono e la strada giusta. L’Inter oggi può andare sul podio ma la Juventus resta candidata alla vittoria", ha proseguito Tronchetti Provera.

"Messi? Temo che sia un sogno che rimarrà nel cassetto"

"Andare allo stadio e vedere un campione è quello che ogni tifoso vorrebbe. Messi? Temo che sia un sogno che rimarrà nel cassetto, credo che resti al Barcellona. Guardando a quello che ha fatto sabato con l'Espanyol e ieri con la Juventus sembra che diventi ogni anno più bravo, quello è calcio. Messi e Neymar sono gli unici due giocatori che solleticano la fantasia di tutti. Ci sono altri molto bravi ma non vedo niente di così straordinario come loro", ha proseguito Tronchetti Provera. Che poi ha voluto fare un paragone tra l’Inter attuale e quelle che nel 2010 conquistò il Triplete con Mourinho in panchina: "Oggi non c’è la star ma la squadra gioca bene e può mostrare un buon calcio, che è quello che vuole il tifoso. La differenza con l'Inter del Triplete è la continuità: la forza di quell'Inter è stata quella, l'attenzione in ogni partita che rendeva vincente il team”, ha concluso Marco Tronchetti Provera.

I PIU' VISTI DI OGGI