Roma-Udinese 3-1: segna Dzeko, doppio El Shaarawy. Accorcia Stryger. I GOL

Serie A

La squadra di Di Francesco chiude la pratica in 45': segnano Dzeko (sesto gol nelle ultime quattro partite) ed El Shaarawy (doppietta). Nella ripresa l'Udinese colpisce una traversa, Perotti manda sul palo un calcio di rigore. Accorcia al 90' Stryger Larsen. Giallorosssi a quota 12, bianconeri a 3

LE PAGELLE

RIVIVI LE EMOZIONI DI ROMA-UDINESE

ROMA-UDINESE 3-1

12' Dzeko (R), 30' e 45' El Shaarawy (R), 90' Larsen (U)

Poteva sembrare una gara dal risultato scontato e per questo piena di insidie. Tuttavia la Roma ha dimostrato di avere acquisito un certo tipo di mentalità, aggredendo la partita, stordendo l'avversario e chiudendo il risultato dopo soli 45'. Merito al lavoro di Di Francesco che con la sua squadra sta raccogliendo frutti preziosi. L'inseguimento continua, i miglioramenti appaiono netti, ci sarà da lavorare ma il sentiero imboccato è senz'altro quello giusto.

Dzeko ed El Sharaawy, bestie nere dell'Udinese

Le scelte di Di Fracesco premiano El Shaarawy preferito a Defrel, mentre l'Udinese gioca con la formazione annunciata alla vigilia. La Roma è immediatamente padrona del campo, le idee di gioco del tecnico giallorosso sembrano rafforzate rispetto a qualche tempo fa: Kolarov e Florenzi spingono come forsennati, Dzeko gioca molto di più per la squadra e Perotti ed El Shaarawy sono freccie pronte per essere scagliate nell'attacco alla profondità. Nei primissimi minuti la Roma è costantemente nei pressi dell'area friulana, la squadra di Delneri non riesce a uscire e il solo Maxi Lopez gioca qualche pallone decente e libero da pressione. Ma al 12' la difesa dell'Udinese viene bucata centralmente e Dzeko, senza grossi problemi, batte Bizarri per il suo sesto gol nelle ultime 4 partite, il terzo in cinque gare disputate contro i bianconeri. Segue una fase di gioco in cui la Roma controlla il match, accelera a tratti e sfiora il gol ancora con Dzeko ma, questa volta, Bizzarri gli respinge la conclusione. Al 29' l'Udinese si affaccia dalle parti di Alisson e Maxi Lopez per poco non beffa il brasiliano. Scampato il pericolo, sul ribaltamento di fronte, Dzeko lavora un buon pallone sulla sinistra, la mette in mezzo: la zampata di El Shaarawy è vincente. L'ex milanista segna il suo primo gol stagionale. L'Udinese è in evidente difficoltà, la Roma continua a spingere e poco prima dell'intervallo passa ancora: cross di "rabona" di Perotti, il pallone sembra innocuo ma Larsen si complca la vita con un appoggio maldestro. La palla gli resta sotto la suola, interviene El Shaarawy che mette dentro il 3-0 che, virtualmente, chiude la partita già al 45'.

Perotti, palo su rigore

Nella ripresa la Roma abbassa il ritmo, Delneri si gioca le sue carte e manda dentro Pezzella e Fofana nei primi 10' del secondo tempo. I giallorossi sembrano giocare, visto il triplo vantaggio, al risparmio anche se Dzeko sfiora il quarto gol non riuscendo ad arrivare su un bel cross di El Shaarawy. L'Udinese effettua anche l'ultimo cambio, dentro una punta, Bajic. I friulani ci provano e con Maxi Lopez, pescato in fuorigioco, sono pericolosi. Di Francesco dà un po' di riposo a Dzeko e manda in campo Defrel. L'Udinese prende un po' di coraggio e Bajic impegna severamente Alisson, che è reattivo nel respingere una conclusione ravvicinata. Poi è la volta di Nuytinck, dagli sviluppi di un angolo, a colpire la traversa. La Roma tiene, non vuole concedere gol e prova a ripartire ma senza troppa convinzione. L'ultimo quarto d'ora è di completa gestione anche se Perotti fallisce un calcio di rigore (palla sul palo) e la squadra di Delneri accorcia con Stryger Larsen. All'Olimpico finisce 3-1, i giallorossi salgono a 12 punti e proseguono la rincorsa alle grandi. L'Udinese resta a 3 punti pericolosamente nei bassifondi della classifica.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche