Doping in Serie A, Lucioni positivo: il capitano del Benevento rischia squalifica da 1 a 4 anni

Serie A
lucioni_getty

Il calciatore ha fallito il test effettuato da Nado Italia dopo la gara persa dai campani con il Torino (1-0), la sostanza trovata alle analisi è l'anabolizzante Clostebol. Rischia da 1 a 4 anni di squalifica. E' a Benevento dal 2014

Un positivo all'antidoping nel campionato di serie A di calcio: si tratta di Fabio Lucioni, capitano del Benevento. Il calciatore ha fallito il test effettuato da Nado Italia dopo la gara persa dai campani con il Torino 1-0, la sostanza trovata alle analisi è l'anabolizzante Clostebol. Lucioni rischia da 1 a 4 anni di squalifica.

Lucioni, simbolo giallorosso

La notizia della positività di Lucioni scuote la tifoseria del Benevento. Riguarda uno dei pilastri della squadra, protagonista della storica cavalcata prima dalla Lega Pro e poi in serie A, riconfermato per la sfida - finora rivelatasi piena di difficoltà con tutte sconfitte incassate nelle prime gare di campionato - della massima serie. E naturalmente, al termine della seduta di allenamento di oggi, nell'elenco dei convocati di mister Baroni per la partita di domenica prossima contro il Crotone, in Calabria, risultava tra i difensori proprio lo storico capitano. Lucioni, 30 anni, è a Benevento dal 2014.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche