Milik, è rottura dei legamenti del ginocchio: il Napoli lo perde per almeno 6 mesi

Serie A

Dopo l'infortunio nella partita contro la Spal, gli esami effettuati a Roma dal prfessor Mariani hanno evidenziato la rottura del legamento crociato del ginocchio destro. Sarà operato, stop di almeno 4-6 mesi. E' il secondo episodio del genere per l'attaccante polacco: il precedente in nazionale nell'ottobre 2016. Azzurri al lavoro per il sostituto: ipotesi Inglese dal Chievo

Un tweet del Napoli lo aveva lasciato intendere con qualche ora d'anticipo, adesso, invece, è ufficiale: per Arek Milik rottura del legamento crociato del ginocchio destro. Dopo l'infortunio a Ferrara nella gara contro la Spal, il responso è arrivato al termine degli esami effettuati attorno alle 19 a Roma, a Villa Stuart, dal professor Mariani. Il giocatore dovrà dunque essere sottoposto a intervento chirurgico e, di conseguenza, ad una terapia riabilitativa che dovrebbe tenerlo lontano dal campo per un peridodo che va dai 4 ai 6 mesi. Il nuovo stop arriva a un anno di distanza dallo stesso tipo infortunio, ma all'altro ginocchio, su con la nazionale polacca. 

La dinamica dell'infortunio

Entrato nella parte finale della gara Spal-Napoli per sostituire Zielinski, Milik ha avuto un paio di occasioni per chiudere la partita prima del decisivo 2-3 di Ghoulam. Poi, però, all'89' ha appoggiato male la gamba destra ed è subito crollato a terra. È uscito dal terreno di gioco camminando, ma accompagnato dai fisioterapisti e con un'espressione piuttosto preoccupata. Probabilmente consapevole di quanto poi confermato nei controlli medici a Villa Stuart.

Il precedente: ottobre 2016

Non è il primo caso, probabilmente non sarà l'ultimo. Eppure il destino sembra essersi proprio accanito contro il giocatore del Napoli. Nella gara di qualificazione per i Mondiali in Russia dell'8 ottobre 2016, Milik fu costretto ad arrendersi dopo aver procurato il rigore del momentaneo 2-0 per la Polonia (che poi vinse 3-2). Anche in quell'occasione la diagnosi fu terribile: dai 4 ai 6 mesi di stop. L'attaccante riuscì a bruciare comunque le tappe e tornò tra i convocabili nella partita giocata al Dall’Ara contro il Bologna il 7 febbraio 2017.

Si lavora sul mercato per il sostituto

In attesa del responso sulle condizioni del giocatore polacco, il Napoli lavora per trovare un sostituto. Tra le piste più battute c'è quella di Roberto Inglese del Chievo. Il 25enne, in prestito ai veneti proprio dal club campano, potrebbe dunque arrivare a gennaio. Il Napoli si è aggiudicato il giocatore nel corso del'ultima sessione di mercato, con un'operazione da 12 milioni (10 + 2 di bonus). Per Inglese, alla sua seconda stagione a Verona, era stata previsto il passaggio al Napoli la prossima estate.

Tumminello, crociato rotto. Anche lui si opera a Villa Stuart

Sarà un lunedì intensissimo a Villa Stuart, visto che subito dopo Milik verrà operato anche Marco Tumminello. Il giovane attaccante del Crotone, arrivato in prestito dalla Roma, si era fatto male pochi minuti dopo il fischio d'inizio della gara col Crotone. Per lui rottura del crociato del ginocchio destro. Questa era la prima vera stagione in Serie A per Tumminello che finora con la maglia del Crotone aveva collezionato 4 presenze e 1 gol

SERIE A: SCELTI PER TE