Champions Juventus, Matuidi: "Dopo il derby c'è più fiducia, sono qui per vincere"

Serie A

Per il neo acquisto della Juventus il derby è sempre una partita particolare e anche la vittoria ha un sapore diverso. Nell'intervista rilasciata a Sky Sport Matuidi ha incoraggiato Higuain, non al meglio della forma, e ha avuto parole di elogio per Dybala, considerato dal francese uno dei più forti giocatori al mondo. Poi la carica in vista dell'incontro contro l'Olympiakos

Al suo primo derby Blaise Matuidi non si è di certo risparmiato. Corsa da vendere associata a spirito di sacrificio sono le sue doti migliori. Caratteristiche che piacciono molto ad Allegri: "Ho parlato con Evra, Pogba e Deschamps e ho avuto dei riscontri positivi sulla Juventus, questo ha molto influito sul mio trasferimento a Torino" ha detto il centrocampista francese a Sky Sport. 

Reduce dall'ottima prestazione contro il Torino, Matuidi ha voltuto dire la sua sul derby: "Abbiamo disputato una buona gara e, a differenza della Fiorentina, abbiamo tenuto il pallino del gioco e saputo segnare subito". Ma la sfida con il Torino ha qualcosa di accattivante: "Si sa che è una partita particolare, quando si giocano match di questo tipo lo si fa per vincere, cosa che vogliono anche i tifosi. La vittoria in un derby ha un sapore sempre diverso". 

"Dobbiamo battere l'Olympiacos"

Dopo la sconfitta contro il Barcellona la Juve affronta i greci dell'Olympiacos e il francese ha dato la carica ai suoi: "Dopo la sconfitta contro i catalani è importante vincere in casa. Nei match di Champions non esistono gare facili ma, con tutto il rispetto per l'Olympiacos, possiamo batterli". L'incontro è fondamentale per la Juve se vuole passare il torno. Contro il Barcellona è arrivata una sconfitta bruciante soprattuto per il risultato e la squadra di Allegri deve assolutamente togliere il numero 0 dalla classifica del girone.

"Dybala è uno dei migliori al mondo. Higuain è un grande, tornerà a segnare"

Il centrocampista della nazionale francese ha parlato anche dei due campioni argentini in forza alla Juve: Dybala e Higuain: "Sapevo che Paulo fosse un grande giocatore e continua a dimostrarlo partita dopo partita. È sicuramente uno tra i migliori al mondo e questo è un bene per tutta la squadra. Spero che continui così". 

Parole di conforto sono arrivateanche per Higuain che non sta attraversando uno dei suoi momenti migliori: "Gonzalo  è un'attaccante e ha bisogno di segnare. È normale che non sia contento se segni poco. In ogni stagione ci sono periodi in cui si segna di più e altri di meno, ma rimane un grande giocatore e sono convinto che segnarà ancora molto. Sicuramente ci aiuterà a raggiungere i nostri obiettivi".

"Il mio ruolo? Posso giocare ovunque"

Al suo arrivo si era molto discusso se Matuidi fosse in grado di giocare nel centrocampo a due di Allegri, ma il francese ha smentito ogni critica sul campo: "La posizione non è fondamentale, la cosa più importante è giocare in maniera intelligente in ogni partita. Ogni match è diverso dall'altro e l'adattamento tecnico è la cosa più rilevante. Non ho preferenze sul ruolo, ho giocato sia a tre con il Psg che a due in nazionale, riesco ad adattarmi facilmente". Chiare le sue parole finale, in stile Juventus: "Sono qui per vincere e lo stesso vale per la squadra". 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche