Hellas Verona, Pazzini: "Obiettivo salvezza, restiamo uniti"

Serie A
Giampaolo Pazzini, attaccante dell'Hellas Verona (getty)
pazzini_getty

L'attaccante gialloblu commenta il suo momento: "Serie A e B sono mondi diverse, questo nostro avvio di campionato era preventivabile. Pecchia? Le panchine non sono mai state un problema, piuttosto i modi..."

Avvio di stagione difficile per l’Hellas Verona, fermo a 2 punti in classifica e in crisi di gol. A saperne qualcosa è Giampaolo Pazzini, che sembra aver risolto i problemi con Fabio Pecchia ma è ancora a caccia del primo centro in campionato: “È un momento complicato. Quest'anno ci sono tanti giovani ed esordienti e questo inizio era preventivabile. Dobbiamo migliorare, siamo ancora ai nastri di partenza, ma dobbiamo farlo velocemente”, ha raccontato l’ex capocannoniere della Serie. “Serie A e B, sono due cose differenti. In A ci sono calciatori veri, che non ti concedono tanto; in B, invece, c'è un margine molto più ampio”. Sul ko casalingo contro la Lazio: “Non abbiamo avuto il solito atteggiamento, non abbiamo avuto la forza di reagire. Dobbiamo crescere”.

"Le panchine non sono mai state un problema"

Sulla lotta salvezza, Pazzini dice: “Spero che dovremo lottare con molte squadre, però penso che sarà chiusa a cinque-sei. Altre hanno valori importanti, c'è chi ha fatto un grande mercato”. Sul suo avvio di campionato: “Le panchine non sono mai state un problema. Sono stati i modi ed altre cose, ma non voglio parlare del rapporto con Pecchia. Abbiamo un obiettivo e dobbiamo stare tutti uniti. Vogliamo salvarci ed io spero di fare bene e dar fiducia ai tanti giovani della rosa. Abbiamo bisogno di spavalderia e personalità”. Tornando su Hellas-Lazio: “È mancato l'atteggiamento di mercoledì, alla prima difficoltà non siamo stati capaci di reagire e la Serie A richiede più coraggio, più personalità. Bisogna essere sempre al 100% e correre più degli altri, altrimenti si fa fatica. Non ci possiamo permettere errori, in questo campionato è così, dobbiamo e possiamo fare di più, l'atteggiamento deve essere diverso. Siamo ancora all'inizio, dovremo cercare di strappare punti ovunque e cercare di farne il più possibile. Il mio momento all'inizio del campionato? Ora non è il momento di parlarne, contano solo l'Hellas e la salvezza. È chiaro che oggi ci sia sconforto per la brutta prestazione, noi dovremo stare sul pezzo per migliorare questa situazione. Non sono rimaste scorie, non ho mai pensato di andare via da Verona, ho sempre cercato di dare il massimo per questa squadra. Conta solo l’Hellas".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche