Serie A: calendario, programma, orari della 7^ giornata

Serie A
serie_a_getty__2_

Di nuovo campionato, dopo le coppe: alle 18 apre la giornata Udinese-Sampdoria, alle 20.45 Genoa-Bologna. Domenica il Napoli ospita il Cagliari a pranzo, la Juve affronta l'Atalanta nel posticipo. Il big-match è Milan-Roma, alle 18

Dopo il turno di coppe, è di nuovo campionato: settima giornata, con Napoli e Juventus decise a prolungare la loro striscia di vittorie consecutive per non mollare la vetta. Gli azzurri di Sarri ospitano il Cagliari domenica a pranzo: poi tutti ad attendere il posticipo dei bianconeri, contro l’Atalanta. Il big-match di giornata è Milan-Roma, domenica alle 18, mentre l’Inter affronta il Benevento, ancora a 0 punti.

UDINESE-SAMPDORIA (sabato 30 settembre ore 18, diretta su Sky SuperCalcio HD e Sky Calcio 1 HD)

Dopo le prime 6 giornate, l’Udinese ha eguagliato le sue due peggiori partenze in Serie A: così male solo nel 1961/62 e nel 1989/90, stagioni poi terminate con la retrocessione in B. La Sampdoria, al contrario, è una delle quattro squadre ancora imbattute: tre vittorie e due pareggi nelle cinque gare giocate (deve recuperare quella con la Roma) e nessun gol subìto nelle ultime due giornate. Due gli ex in campo, uno per parte: Zapata (3 gol nelle ultime 4 presenze) ha giocato contro l’Udinese una sola volta, fornendo un assist vincente; Maxi Lopez invece ha disputato nove gare contro la Sampdoria, senza mai trovare gol o assist.

GENOA-BOLOGNA (sabato 30 settembre ore 20.45, diretta su Sky Sport 1 HD, Sky SuperCalcio HD e Sky Calcio 1 HD)

Era dal 1976/77 che il Genoa non iniziava un campionato di Serie A raccogliendo solo due punti nelle prime sei partite (con ben 5 punti persi da situazione di vantaggio): in particolare, da quando è tornato in panchina Juric (10 aprile 2017) i rossoblu hanno vinto solo due partite su 13. Sfida all’ultimo cartellino tra la squadra con più espulsi (Genoa, 3) e quella con più ammoniti (Bologna, 21), ma anche confronto tra il più giovane italiano (Pietro Pellegri) e il più giovane straniero (Orji Okwonkwo) ad aver trovato il gol in questo campionato.

NAPOLI-CAGLIARI (domenica 1° ottobre ore 12.30, diretta su Sky SuperCalcio HD e Sky Calcio 1 HD)

Il Napoli arriva dalla sua striscia record di 11 successi consecutivi in Serie A: nelle ultime 10 la squadra di Sarri ha sempre segnato almeno tre gol. Nelle ultime 3 giornate ha effettuato 37 tiri nello specchio, quasi il doppio di quelli registrati dal Cagliari dall’inizio del campionato (19).

Solo due volte nella storia della Serie A una squadra ha vinto le prime sei giornate segnando più di 20 gol (il Napoli è a quota 22): Milan 1992/93 e Milan 1950/51. In entrambi i casi ha poi vinto il titolo. L’unico a non aver ancora gioito è Marek Hamsik, che non ha ancora segnato nelle sue 10 presenze stagionali e non aveva mai iniziato una stagione col Napoli arrivando ad ottobre senza fare gol in nessuna competizione. Ma finché i risultati di squadra sono questi…

BENEVENTO-INTER (domenica 1° ottobre ore 15, diretta su Sky Calcio 1 HD)

Cinque vittorie e un pareggio per l’Inter nelle prime sei giornate: era dal 2002/03 che i nerazzurri non partivano così bene, quando chiusero secondi. La squadra di Spalletti vanta la miglior difesa del campionato (solo due reti subite), pur avendo concesso ben 78 conclusioni agli avversari, mentre quella del Benevento è la peggior difesa, sia in generale (16 gol presi) che nei secondi tempi (8), parziale in cui l’Inter ha segnato 9 dei suoi 12 gol finora. A proposito di gol nerazzurri, cerca ancora il primo stagionale Antonio Candreva, che nelle ultime 11 gare di A ha partecipato a soltanto una rete (un assist contro la Roma), pur giocando 943 minuti.

LAZIO-SASSUOLO (domenica 1° ottobre ore 15, diretta su Sky Calcio 2 HD)

Otto i precedenti tra Lazio e Sassuolo in Serie A, in cui sono stati segnati sempre almeno due gol. Più in generale, tutte le ultime cinque partite della Lazio hanno visto almeno tre reti: 13 quelle segnate, otto quelle subite. Il Sassuolo invece, in questo campionato, ha segnato solo tre gol, nessuno dei quali nell’ultima mezz’ora di gioco. Aspettando che si sblocchi Berardi, che alla Lazio ha sempre segnato nelle  ultime tre volte in cui l’ha incrociata: per lui finora 14 conclusioni e ancora nessun gol.

TORINO-VERONA (domenica 1° ottobre ore 15, diretta su Sky Calcio 4 HD)

Nessuna squadra ha segnato più del Torino nel primo quarto d’ora di gioco (tre gol), mentre il Verona è la squadra che ha subìto più reti nella prima frazione (nove gol incassati nel parziale, al pari dell’Udinese) ed è a secco da cinque partite. Le ultime tre partite del Toro, invece, hanno visto sempre almeno quattro gol. Belotti, che ha segnato 10 gol nelle ultime 10 partite casalinghe, nella scorsa stagione ha segnato una doppietta a tutte le neopromosse. Pazzini, invece, non va in gol da 10 gare esterne: l’ultimo a gennaio 2016 contro la Roma, mentre l’ultima rete contro i granata è datata maggio 2015 (con la maglia del Milan).

CHIEVO-FIORENTINA (domenica 1° ottobre ore 15, diretta su Sky Calcio 3 HD)

Il Chievo ha vinto solo due delle 13 gare casalinghe di Serie A contro la Fiorentina: tre pareggi e ben otto sconfitte. I veneti sono però imbattuti nelle ultime tre giornate, mentre la Viola ha perso quattro delle ultime sei trasferte in Serie A. Il Bentegodi evoca dolci ricordi in Federico Chiesa, che lì, contro il Chievo, ha segnato il suo primo gol in Serie A (nel gennaio 2017): solo Mbappè e Sarr sono più giovani tra i marcatori con almeno cinque reti da gennaio 2017 nei top-5 campionati europei.

SPAL-CROTONE (domenica 1° ottobre ore 15, diretta su Sky Calcio 5 HD)

Spal e Crotone non si sono mai incontrate in Serie A e in Serie B. Le uniche partite che il Crotone non ha perso in questo inizio di campionato sono quelle giocate contro le neopromosse: 0-0 con il Verona e 2-0 con il Benevento, entrambe in casa. Nelle 21 trasferte giocate dal Crotone in Serie A, invece, solo contro il Pescara a maggio i calabresi hanno mantenuto la propria porta inviolata. Dal campionato 2015/16 ad oggi Federico Viviani ha segnato quattro gol su punizione diretta in Serie A: solo Dybala e Pjanic (sei ciascuno) ne hanno realizzate di più.

MILAN-ROMA (domenica 1° ottobre ore 18, diretta su Sky Sport 1 HD, Sky SuperCalcio HD e Sky Calcio 1 HD)

Il Milan ha vinto le prime tre partite di Serie A giocate in casa, segnando sempre esattamente due reti; la Roma invece può allungare il proprio record di vittorie esterne in campionato: attualmente la serie è di 9, in cui hanno segnato in media 3.2 gol a partita. Tra le squadre che hanno segnato più di un gol in campionato, il Milan è quella che in percentuale sfrutta di più i calci piazzati: il 60% delle reti rossonere sono arrivate a gioco fermo, mentre le quattro reti subite dalla Roma sono arrivate tutte su azione. El Shaarawy, 21 gol in 83 partite in A con la maglia del Milan, è andato a segno al Meazza contro la sua ex squadra in entrambi i precedenti di campionato (maggio 2016 e maggio 2017). Tra le squadre attualmente in Serie A, invece, Nikola Kalinic non ha segnato solo contro Roma e Spal: 264 minuti senza gol contro i giallorossi.

ATALANTA-JUVENTUS (domenica 1° ottobre ore 20.45, diretta su Sky Sport 1 HD, Sky SuperCalcio HD e Sky Calcio 1 HD)

La Juventus è imbattuta da 25 sfide di Serie A contro l’Atalanta (22 vinte, 3 pareggi); i bianconeri hanno vinto 13 degli ultimi 14 incontri, mentre l’Atalanta in casa ha raccolto un solo punto nelle ultime 10 gare contro la Juve, proprio nella sfida casalinga più recente. Le trasferte fanno bene a Dybala, che nelle prime due di questo campionato (contro Genoa e Sassuolo) ha trovato le sue prime due triplette in Serie A. L’uomo del momento in casa Atalanta, invece, è Freuler, in gol nell’ultima giornata contro la Fiorentina: se poi si pensa che in entrambe le sfide giocate contro la Juventus ha trovato la rete…

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche