Papu Gomez, che numero! Mette a sedere Dybala

Serie A
Gomez e Dybala dopo Atalanta-Juventus (fonte Ansa)

Gomez trascina l'Atalanta verso la rimonta ed è protagonista di un numero su Dybala, messo a sedere nel finale. Soddisfatto Gasperini: "E' stata un'impresa. VAR? Non siamo stati avvantaggiati". Cristante: "Abbiamo recuperato una partita che sembrava persa"

Doppia finta di corpo del 'Papu' Gomez e Dybala che cade a terra: la fotografia di questo Atalanta-Juventus. Il 10 nerazzurro che vince il duello a distanza con quello bianconero, nella sfida tutta argentina dell'Atleti Azzurri d'Italia. Una sfida attesa in questi giorni, tra due campioni che ora viaggeranno insieme verso l'Argentina per rispondere alla convocazione della nazionale albiceleste. Eppure era iniziata alla grande per la Juventus questa partita, con Bernardeschi ed Higuain a portare il risultato sullo 0-2. Ma l'Atalanta esce fuori alla distanza, trascinata dallo stesso Gomez. Prima una punizione che Buffon non trattiene e che causa il gol di Caldara, poi l'assist vincente per Cristante. 'Papu' che cresce con il passare dei minuti, con giocate di qualità e classe in ogni zona del campo. Perchè "a lui concedo libertà, di certo non lo faccio difendere a tutta fascia – ha confessato Gasperini - Ma lui è straordinario, ha anche dei tempi difensivi eccezionali". E anche contro la Juventus il 'Papu' è stato protagonista, tra giocate, assist e... finte che hanno ubriacato Dybala. 

Gasperini: "Che impresa. VAR? Non ci ha avvantaggiato"

Prosegue il magic moment della squadra di Gian Piero Gasperini, in striscia positiva tra campionato ed Europa League. Per la soddisfazione dello stesso allenatore nerazzurro: "Era una partita complicata, rimontare due gol alla Juventus è un'impresa difficilissima che è riuscita a pochi – ha dichiarato Gasperini - Ed è stata un'impresa meritata, dopo il 2-1 abbiamo fatto un finale di primo tempo da grande squadra. Nel secondo tempo la partita ha vissuto altre emozioni, la Juventus è venuta fuori ma queto pareggio l'abbiamo meritato. VAR? Bisogna accettarla. Ci sono degli episodi che non saranno mai giudicati da tutti nello stesso modo, è nella natura di questo sport. Quelli di questa sera erano abbastanza chiari, addirittura penso che ci fosse rosso su Lichtsteiner e che il rigore non ci fosse. Quindi di certo non siamo stati noi ad essere avvantaggiati".

Cristante: "Recuperata una partita che sembrava persa"

Questo, invece, il commento di Cristante: "Faccio quello che mi chiede Gasperini, che è bravo a cambiare la formazione a seconda dei calciatori. E mi capita spesso di giocare più avanti. I gol vengono per la voglia che ho di andare dentro, mi sto iniziando ad abituare. Poi anche il modulo e il tipo di gioco che abbiamo mi avvantaggiano, se riusciamo ad inserirci così ben venga. Sono riuscito a prendere bene questa palla di testa, l'importante è che sia andata dentro. Abbiamo recuperato una partita che sembrava persa, è stato importantissimo. Io come Berti? Lo conosco, ma non ricordo bene partite e gol. E' sicuramente un bel paragone. Ho fatto quest'esperienza all'estero, ma non era facile. Ho trovato anche spazio il primo anno, poi ho girato un po'. Ma la gavetta fa bene, ora finalmente sto venendo fuori".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche