Genoa, battuto il Sion 2-0 in amichevole. Doppietta di Rigoni

Serie A
genoa_amichevole

Nel test amichevole contro gli svizzeri ad Imperia, i rossoblu trovano la vittoria grazie ai due gol nella ripresa del centrocampista, entrato dalla panchina. Bene tra gli altri anche Taarabt e Lamanna

Allo stadio Ciccione di Imperia, il Genoa di Ivan Juric ha sfidato il Sion di Paolo Tramezzani per una partita amichevole. L’allenatore dei rossoblu ha voluto tenere alto il tono agonistico della squadra, organizzando una sfida contro un avversario della massima divisione svizzera, così da arrivare al meglio alla prossima partita di campionato, che vedrà i liguri impegnati a Cagliari. 3-4-3, con un tridente inedito composto da Ricci, Salcedo e Taarabt; Gentiletti, Rossettini e Izzo a proteggere la porta di Lamanna, mentre a centrocampo sono stati schierati Lazovic, Migliore, Bertolacci e Brlek. Primo tempo dal rendimento altalenante, a differenza di un secondo in cui i rossoblu hanno mostrato una maggiore solidità. Decisivo l’ingresso in campo di Rigoni, autore della doppietta che ha deciso la sfida.

Il primo tempo

In avvio gli svizzeri cercano di tenere alto il baricentro e di rendersi pericolosi. Il primo squillo infatti è proprio della squadra di Tramezzani, con Adyan che al quarto minuto calcia fuori, con Lamanna che controlla. Taarabt sembra il più attivo nelle prime fasi della gara, con la difesa del Sion costretta più volte al fallo per limitarne l'azione. Il Genoa tiene bene il campo, ma le occasioni sono degli avversari: al quarto d'ora Mboyo impegna Lamanna, che para la conclusione del giocatore. Ricci tenta di accendere Salcedo in più momenti, senza riuscirci. Il giovane attaccante troverebbe anche il gol, al 29', ma per la terna arbitrale c'è fuorigioco e quindi la rete viene annullata. I rossoblu salgono in cattedra nella seconda parte di ripresa, tenendo in apprensione il Sion. Ma come prima, i pericoli arrivano per Lamanna, ancora una volta bravissimo a neutralizzare Mboyo che aveva sfruttato un errore di disimpegno della difesa genoana. A pochi secondi dal termine della prima frazione, la squadra di Juric sfiora il vantaggio: la conclusione da fuori area di Taarabt, deviata in maniera decisiva da Ricardo, colpisce il palo. Si va dunque al riposo sullo 0-0.

Il secondo tempo

Al rientro dagli spogliatoi, il Genoa presenta due cambi: dentro Centurion e Rigoni, per Ricci e Salcedo. Mossa che si rivelerà più che azzeccata, questa, nel corso della gara. La ripresa comincia così com’era finito il primo tempo: Taarabt cerca di sorprendere Fickentscher in diagonale, ma l’estremo difensore è attento e para (51’). Poco dopo l’ora di gioco, Juric rivoluziona la squadra, cambiando altri cinque calciatori. Il portiere del Sion si esalta nuovamente, quando neutralizza il tiro a giro di Centurion, mandandolo in angolo. Al 70’ però il Genoa passa in vantaggio: Rosi lancia Rigoni e il centrocampista conclude perfettamente di piatto per l’1-0. Passano solo sette minuti e i rossoblu trovano anche il colpo del ko, sempre ad opera di Rigoni, che risolve una mischia su azione di calcio d’angolo. Nel finale, il Sion prova ad impensierire Zima, ma il portiere del Genoa si fa trovare pronto. L’arbitro non concede recupero e al 90’ fischia la fine della partita.

Il tabellino

Genoa-Sion 2-0
Marcatori: 70’ e 77’ Rigoni.

GENOA: Lamanna (63’ Zima), Gentiletti, Rossettini (63’ Landre), Izzo, Migliore, Lazovic (63’ Rosi), Bertolacci, Brlek (63’ Cofie), Taarabt (63’ Palladino), Ricci (46’ Rigoni), Salcedo (46’ Centurion). Allenatore: Ivan Juric.

SION: Fickentscher, Lurati (73’ Neitzke), Ricardo, Angha, Maceiras, Ndoye (62’ Pinga), Zock, Ucan, Adryan, Mboyo, Cunha (73’ Karlen). Allenatore: Paolo Tramezzani.

Arbitro: Manganiello di Pinerolo.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche