Bologna, Di Francesco di nuovo in gruppo insieme a Verdi e Taider

Serie A
Il giocatore del Bologna Di Francesco, foto Getty
di_francesco_getty

Buone notizie per Roberto Donadoni alla ripresa degli allenamenti dopo i giorni di riposo concessi alla squadra, Federico Di Francesco infatti è tornato in gruppo prenotando la convocazione in vista del match con la Spal

Si torna a lavorare in casa Bologna con l’obiettivo di preparare al meglio il prossimo impegno di campionato che metterà di fronte i rossoblu alla Spal. Buone notizie per Donadoni alla ripresa dopo i giorni di riposo concessi alla squada, Di Francesco infatti è tornato a lavorare col gruppo prenotando la convocazione in vista di domenica. "La squadra ha ripreso a lavorare a Casteldebole in vista di Bologna-Spal di domenica alle 15" si legge nella nota diramata dal club. "Al gruppo, che ha disputato una serie di esercitazioni tecnico-tattiche con partitella, si sono riuniti Cheick Keita (in parte con la squadra) e Federico Di Francesco, oltre a Saphir Taider e Simone Verdi rientrati a Bologna dopo gli impegni con le Nazionali".

La Spal ai raggi X

Il prossimo avversario del Bologna sarà la Spal, per questo motivo il club rossoblu ha pubblicato sul proprio sito una scheda relativa alla squadra diretta da Semplici: “All’ottima partenza, con il lusinghiero pari in casa Lazio e la vittoria in extremis sull’Udinese, è seguito un inevitabile scotto da pagare per la neopromossa, con un mese di settembre di sole sconfitte prima di ottenere un balsamico pareggio con il Crotone. La Spal dell’emergente tecnico Semplici ha costruito fin qui la sua classifica sull’unico colpo con i friulani, che le permette, insieme ai rossoblù calabresi, di stazionare di poco sopra la zona rossa: i ferraresi danno la caccia alla salvezza con l’entusiasmo derivante da due promozioni consecutive, un calcio piacevole ed efficace in fase di possesso palla, con tanti uomini portati nella metà campo avversaria e una fortissima spinta dagli esterni Lazzari – eccezionale corridore protagonista assoluto dell’ultima B – e Costa. Il 3-5-2 biancazzurro, funzionale e ben assimilato da una squadra sempre corta e compatta, nel corso del campionato è candidato a dare frutti importanti dal punto di vista realizzativo, perchè è presumibile che uomini gol come Borriello e Paloschi raggiungano uno stato di forma migliore dell’attuale: la prima alternativa d’attacco, il trascinatore Antenucci, è un vero uomo simbolo della Spal, per generosità, senso della rete e disponibilità alla manovra corale. Con già 3 assist vincenti, è terzo in questa speciale classifica dietro a Pjanic e Insigne. Un ottimo Gomis si è preso di prepotenza la porta spallina, davanti a cui Vicari, Felipe e uno fra Vaisanen, Salamon e Oikonomou compongono un terzetto che fin qui ha palesato lacune in marcatura; sulla linea mediana le geometrie e il piede elegante di Viviani si stanno ben sposando col dinamismo dell’inesauribile Schiattarella e con la corsa e gli inserimenti di Mora, pericolosissimo sui calci da fermo".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche