Calciomercato, possibile scambio tra Milik e Inglese a gennaio. De Laurentiis ci pensa

Serie A
Arek Milik, attaccante del Napoli (Foto Getty)
milik_getty

L'attaccante polacco verrebbe ceduto momentaneamente alla squadra gialloblù con Sarri che accoglierebbe l'italiano acquistato nell'ultimo giorno della scorsa finestra di mercato. Così gli azzurri eviterebbero un nuovo "caso Pavoletti"

Il Napoli di Maurizio Sarri ha ancora negli occhi la bellissima vittoria dell'Olimpico contro la Roma, ma nella testa degli azzurri e in quella dell'allenatore c'è però già la sfida al Manchester City di Pep Guardiola. Una gara importantissima per la Champions, per conquistare il passaggio agli ottavi e giocare così ad inizio 2018 le grandi partite della competizione. Un 2018 che probabilmente riaccoglierà anche Arek Milik, lo sfortunato attaccante azzurro che per il secondo anno consecutivo è stato costretto a fermarsi per un grave problema al ginocchio, che ha richiesto l'intervento chirurgico a Villa Stuart. Così come nella stagione precedente, dunque, Sarri si trova con un reparto d'attacco un po' ridotto e così sarà certamente fino al mercato di gennaio. Rispetto ai mesi scorsi, però, la società avrebbe intenzione di operare diversamente e la conferma arriva direttamente dal presidente Aurelio De Laurentiis sulle pagine della Gazzetta dello Sport.

Lo scorso gennaio la società aveva scelto Pavoletti

"Inglese a Napoli e Milik al Chievo a gennaio? Vediamo, potrebbe essere una soluzione, proveremo a convincerlo. Lì potrebbe giocare con maggiore continuità e accelerare la ripresa totale”. L'attaccante polacco, dunque, potrebbe completare il suo percorso di recupero - e la stagione di Serie A - in Veneto, con l'attaccante italiano classe 1991 acquistato nell'ultimo giorno della finestra di mercato estiva che farebbe il percorso inverso e andrebbe a rinforzare l'attacco del Napoli. In questo modo la società di De Laurentiis eviterebbe un nuovo “caso Pavoletti", che nel gennaio scorso era stato acquistato proprio dal club azzurro dal Genoa ma che nel corso della stagione aveva trovato poco spazio in una squadra già collaudata, che richiedeva determinati movimenti e meccanismi di gioco. Erano quindi state appena sei le presenze di Pavoletti in campionato, 4 in Coppa Italia senza nemmeno un gol segnato.

Scambio di maglie in vista?

Così in estate l'attaccante classe ’88 ha deciso di ritrovare la continuità lasciando la squadra di Sarri per trasferirsi a Cagliari. Un errore di valutazione, forse, per una squadra che fa della continuità di gioco ma anche di gruppo la sua più grande forza; per questo la scelta di puntare su inglese (giocatore già di proprietà del Napoli) eviterebbe un nuovo investimento economico e consentirebbe allo stesso calciatori di lavorare con i nuovi compagni senza la fretta di dover rispondere subito presente. Dall'altra parte, anche Milik ritroverebbe il campo e la forma migliore senza pressioni. Una possibile soluzione confermata dal presidente, il polacco andrebbe convinto a lasciare Napoli in prestito con l'arrivo in Campania del giocatore del Chievo per fornire una pedina in più a Sarri. Una possibilità che nei prossimi mesi verrà certamente valutata in ogni suo aspetto.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche