Lazio, Curva Nord chiusa? Biglietti per la Sud a 1€ per le sfide con Cagliari e Udinese

Serie A

Il Giudice Sportivo aveva chiuso la Curva Nord per due turni a causa dei cori razzisti contro Adjapong e Duncan del Sassuolo. La Lazio ha aggirato la squalifica con la promozione "we fight racism": biglietti a 1€ per la Curva Sud per chi possiede l'abbonamento per la Nord

Due partite senza il tifo della Curva Nord. Era stata questa la sanzione inflitta alla Lazio dopo la sfida contro il Sassuolo, a causa dei cori razzisti partiti dagli spalti dello stadio Olimpico contro i calciatori neroverdi Adjapong e Duncan. Squalifica da scontare nelle due gare interne, contro Cagliari e Udinese. Ma la società biancoceleste, in occasione delle due sfide da giocare senza l'appoggio della parte più calda del tifo, ha lanciato un'iniziativa. I possessori dell'abbonamento in Curva Nord, infatti, potranno acquistare i biglietti per l'altra Curva (la Maestrelli, conosciuta come Curva Sud, e solitamente chiusa in occasione delle gare dei biancocelesti) al costo di 1€. E' quanto previsto dall'iniziativa "we fight racism", lanciata dalla SS Lazio. Un modo per avere comunque l'appoggio dei propri tifosi in occasione delle partite contro Cagliari e Udinese e anche di aggirare la squalifica inflitta dal Giudice Sportivo.

Il comunicato della Lazio

Questo il comunicato con il quale la società biancoceleste ha lanciato l'iniziativa: “La S.S. Lazio comunica che il reclamo presentato presso la Corte Sportiva di Appello è stato respinto e, pertanto, le gare contro Cagliari e Udinese dovranno essere disputate con il settore Curva Nord privo di spettatori. Nell’esprimere totale rispetto verso le decisioni assunte dal Giudice Sportivo e dalla Corte d’Appello Sportiva della FIGC, riteniamo comunque opportuno valorizzare e proseguire nel virtuoso percorso che la tifoseria laziale e la società hanno avviato da diverso tempo e che, innegabilmente, ha prodotto risultati a più riprese enfatizzati positivamente dalla stampa nazionale e dagli addetti ai lavori.

Oggi la nostra tifoseria palesa autentica passione che si esprime anche coreograficamente nel pieno rispetto delle regole della Lega Serie A e dalla Federazione Italiana Giuoco Calcio nonché dalle Istituzioni. Nel contesto sopra descritto diventa dovere di questa società tutelare un patrimonio che, se disperso, rappresenterebbe una sconfitta per l’intero sistema. L’impegno della tifoseria e della società non può essere annullato o sminuito da comportamenti riferibili a sparuti e inqualificabili soggetti. Anzi, tutti assieme, con senso di responsabilità, abbiamo il dovere di riabilitare ed educare tali individui affinché l’ignoranza e il mancato rispetto delle più elementari regole di convivenza spariscano definitivamente dal nostro stadio. Ciò dovrà accadere sin da subito perché è giunto il momento di nuove e più importanti sfide per la tifoseria biancoceleste e per la nostra squadra. In questa ottica la società, proprio per tutelare l’interesse collettivo e del vero tifoso laziale, ha deciso di mettere in atto una promozione “we fight racism” che consentirà agli abbonati di Curva Nord di assistere alle gare contro Cagliari e Udinese sostenendo la campagna contro il razzismo. Chi accederà allo stadio olimpico sarà lì per sostenere la squadra e testimoniare il rifiuto verso ogni forma di razzismo, sia esso di razza, religione, sesso o politica. I possessori dell'abbonamento di Curva Nord per la stagione 2017-2018, in virtù della promozione "we fight racism" potranno acquistare per la gara Lazio-Cagliari del 22 ottobre, un tagliando d'ingresso di CURVA MAESTRELLI al costo di 1€”.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche