Benevento, De Zerbi è il nuovo allenatore: "Missione quasi impossibile"

Serie A
Roberto De Zerbi prende il posto di Marco Baroni sulla panchina del Benevento (LaPresse)

Il Benevento cambia a due giorni dalla sfida contro il Cagliari: esonerato Baroni e panchina affidata all'ex Foggia e Palermo. Per lui un contratto fino al termine della stagione in corso: "È una missione quasi impossibile, ma vogliamo ridare il sorriso ai tifosi". Separazione anche dal direttore sportivo Di Somma

In casa Benevento si cambia, Marco Baroni non è più l'allenatore della squadra giallorossa. La sconfitta maturata contro la Fiorentina ha spinto la società campana a sollevare dall'incarico la guida che era stata capace di portare la squadra in Serie A solo pochi mesi fa e la scelta è così ricaduta su Roberto De Zerbi. L'ex Foggia e Palermo è pronto ha firmato un contratto fino al termine della stagione con il Benevento e nella mattinata di martedì dirigerà il suo primo allenamento. Primo discorso alla squadra già nel pomeriggio: "Ripartiamo tutti da zero punti", il suo messaggio. Mancano appena due giorni alla partita in programma contro il Cagliari di un altro allenatore subentrato come Diego Lopez, il tempo per lavorare è poco ma la società si attende una scossa dopo un inizio di campionato davvero molto complicato. De Zerbi sarà ora alla guida di una formazione che si trova all'ultimo posto in classifica, con zero punti fatti dopo nove giornate, 22 gol subiti e appena due segnati.

Le prime parole: "Missione quasi impossibile"

"Non ho ricette, ma mi gioco la sfida più importante della mia carriera": così ha parlato il neo allenatore del Benevento, De Zerbi, nella sua prima intervista pubblica rilasciata a Otto Channel, emittente televisiva di proprietà del patron Vigorito. "L'impresa è quasi impossibile ma è stimolante. La squadra, soprattutto quando rientreranno tutti gli infortunati, non vale l'ultimo posto in classifica e per il modulo, oltre al mio classico 4-3-3, potrei provare anche altre soluzioni, ma per questo attendo prima di conoscere i calciatori. Il presidente Vigorito - ha concluso De Zerbi - mi ha chiesto di ridare il sorriso ai tifosi".

Via anche il ds Di Somma

L'accordo con il club e De Zerbi è stato raggiunto prime ore di lunedì a Napoli nel corso di un incontro con il presidente Vigorito. Ma i cambiamenti in società non sono terminati: anche il direttore sportivo Di Somma, infatti, è stato allontanato. Possibile l'eventuale promozione di Pasquale Foggia nel suo ruolo, ma non nell'immediato. La rivoluzione, dunque, è partita proprio con la scelta del nuovo allenatore. De Zerbi è reduce dall'esperienza finita male lo scorso anno a Palermo e da quella nemmeno iniziata al Las Palmas in estate. Un'occasione di rivincita anche per lui, una nuova avventura da cominciare per provare ad allontanare in fretta il Benevento dall'ultimo posto in classifica.

Benevento, da sogno a incubo

Il sogno e l'euforia dopo la promozione festeggiata a giugno si sono presto trasformati in un brusco risveglio per i giallorossi, che dopo una buona gara all'esordio contro la Sampdoria a Marassi non sono riusciti a rispondere nella maniera che la società si sarebbe attesa in questo inizio di campionato. Mai nessuna squadra aveva iniziato la stagione così male dal 1950, le nove sconfitte consecutive sono pertanto costate la panchina all'artefice della cavalcata sorprendente della scorsa Serie B. Ora tocca a De Zerbi risollevare le sorti della squadra.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche