Conte replica ad Agnelli: "Senza riconoscenza né maturità"

Serie A

Dopo le parole di Andrea Agnelli all’Assemblea degli azionisti del club bianconero, arriva la replica di Conte al presidente della Juventus: "A volte basterebbe un minimo di riconoscenza. E di maturità"

"Grazie a Massimiliano Allegri per la caparbietà nel portare avanti un lavoro che per altri sembrava fosse terminato. Ma il dogma della nostra società deve essere che il successo più bello sarà il prossimo. La sfida è il settimo scudetto e confermarci in Europa". Hanno fatto rumore – come d’altronde era prevedibile – le parole pronunciate da Andrea Agnelli durante l’assemblea degli azionisti del club. Pur non facendo mai il nome di Antonio Conte, le parole del presidente della Juventus avevano come destinatario l’attuale allenatore del Chelsea che nel luglio del 2014 lasciò la società bianconera considerando chiuso il suo ciclo a Torino. E che adesso ha voluto rispondere con un messaggio pubblicato sulla propria pagina Facebook: "Nella vita non si finisce mai di conoscere le persone... A volte basterebbe soltanto un minimo di riconoscenza. E di maturità", la replica dell’allenatore italiano che ha così risposto alle esternazioni del presidente della Juventus Andrea Agnelli.

Agnelli: "La sfida continua"

Queste le parole pronunciate dal presidente della Juventus Andrea Agnelli durante l’Assemblea degli azionisti del club: “Come società siamo estremamente orgogliosi. Mai nessuno ha vinto sei scudetti di fila. Il mio ringraziamento deve andare a tutti gli uomini e a tutte le donne che lavorano per la Juventus. Un pensiero ai sei giocatori che hanno vinto sei scudetti: Buffon, Lichtsteiner, Chiellini, Barzagli, Marchisio e Bonucci. Per cinque di questi la sfida continua. Un ringraziamento a Beppe Marotta e a Pavel Nedved, oltre a Fabio Paratici. Ringrazio personalmente Massimiliano Allegri. Il presidente della Juventus ha poi aggiunto: “Il successo più bello sarà il prossimo. Puntiamo al settimo scudetto e ad andare avanti in Europa. Una nuova sfida anche per le Juventus Women, con Rita Guarino a guidare la squadra. Il fatturato, escludendo i trasferimenti, ammonta a 411,5 milioni, con un utile di 42,6 milioni. Cambiando sede, abbiamo introdotto un orario flessibile in stile business company - ha continuato Agnelli - abbiamo come sponsor di maglie Cygames, azienda giapponese, mentre lo Stadium è sponsorizzato da un'azienda come Allianz. Abbiamo raggiunto di finali di Champions League, l'obiettivo sarà quello di confrontarci ancora sugli stessi livelli. L'obiettivo è quello di avere dal 30 al 70 per cento di ricavi intermediati da terzi, come Lega Calcio o Uefa”.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche