Roma-Crotone, Di Francesco: "Non rinuncio a Dzeko e Kolarov. Karsdorp? Giocherà titolare"

Serie A

Eusebio Di Francesco ha presentato in conferenza stampa la sfida con il Crotone, valida per la decima giornata del campionato di serie A. L'allenatore giallorosso si è soffermato anche sul caso adesivi contro Anna Frank: "E' una vergogna"

La vittoria di Torino è servita per cancellare il ko subito all’Olimpico contro il Napoli, adesso la Roma torna davanti ai propri tifosi con l’obiettivo di dare continuità al successo ottenuto sui granata di Mihajlovic. I giallorossi se la vedranno con il Crotone, reduce dalla pesantissima sconfitta maturata in casa della Samp. Eusebio Di Francesco non ha nessuna intenzione di sottovalutare l’impegno infrasettimanale, chiedendo ai suoi giocatori sacrificio e concentrazione. "Dobbiamo migliorare all'Olimpico, soprattutto in fase difensiva. Ma questo non è una questione di reparto, ma di blocco squadra che si muove in una determinata maniera. Karsdorp? Domani giocherà titolare, Schick invece deve proseguire il suo percorso di crescita. Fazio potrebbe essere disponibile per domani, se oggi dovesse dare segnali positivi potrei convocarlo. Manolas? Balliamo tra Chelsea e Fiorentina, vedremo di giorno in giorno. La Roma è la squadra che fa più duelli uno contro uno e li vince, questo deve dare continuità. Siamo la seconda squadra che va più al cross dopo l'Inter. Dobbiamo accompagnare meglio le azioni offensive e riempire meglio l'area di rigore, non ritengo che quella con il Torino sia una vittoria sporca. Sono soddisfatto fino adesso del comportamento della squadra, in Europa e in campionato l'idea mia sta passando e questo è importante. Sono passati quattro mesi da quando sono qui ma conta poco per me, voglio continuità di atteggiamento e di prestazioni. Turnover? In questo momento non rinuncerò né a Dzeko né a Kolarov. Possono giocare con il Crotone, più in là valuterò. Cerco di mettere in campo sempre la migliore formazione possibile, quando si gioca ogni tre giorni bisogna valutare molte cose. Noi abbiamo due partite in cui dobbiamo portare a casa sei punti, non sarà facile perchè il Crotone è una squadra pericolosa, ma dobbiamo provarci. Florenzi sta giocando tanto, sono contentissimo del suo rendimento. Fa fatica a sopportare una partita dietro l'altra, valuterò dove inserirlo di partita in partita. Gonalons e De Rossi insieme? Oggi come oggi no, ma in futuro potrebbe essere".

"Mi sento Anna Frank"

Eusebio Di Francesco si è soffermato poi sulla questione del giorno, cioè gli adesivi contro Anna Frank: "Credo che ci siano le istituzioni competenti che si occuperanno di questo, è assurdo oggi parlare di antisemitismo. Io posso dire come uomo che mi sento anche io Anna Frank, questa è la mia risposta a quanto accaduto in questi giorni".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche