Udinese, Delneri: "Non ho avuto nessun ultimatum. Thereau? Cercava nuove motivazioni"

Serie A
L'allenatore dell'Udinese Delneri, foto Getty
Delneri_getty

L’allenatore dell’Udinese ha parlato del momento suo e della squadra, sottolineando come dopo la sconfitta subita contro la Juventus non abbia ricevuto alcun ultimatum da parte della società

La vittoria ottenuta in casa del Sassuolo ha rasserenato il clima in casa Udinese, diventato caldissimo in seguito alla pesantissima sconfitta subita contro la Juventus alla Dacia Arena. I bianconeri si preparano adesso al confronto che li metterà di fronte all’Atalanta nel prossimo turno, ma Gigi Delneri ha trovato il tempo per soffermarsi sul momento suo e della squadra. “Panchina salvata? Non ho ricevuto alcun ultimatum, abbiamo parlato, come facciamo sempre. La società non mi ha chiesto la difesa a tre. A parte che non avrei gli uomini per farlo, secondo voi a 67 anni mi farei dare la formazione da qualcuno? Sono l’allenatore e decido io" le parole dell’allenatore bianconero alla Gazzetta dello Sport. “Ci sono troppe pressioni per una squadra appena nata, ci sono molti giocatori arrivati nella scorsa sessione di mercato come Barak, Lasagna, Behrami. Serve una punta da 10 gol? Si, eccome. E spero che sia Maxi Lopez, un centravanti che aiuta la squadra. Rimpianti per Thereau? No, ha fatto una scelta, cercava nuove motivazioni. E’ un attaccante particolare, un accentratore: senza di lui, abbiamo cambiato modo di giocare. Barak? E’ un centrocampista di qualità, che sa adattarsi: nella nazionale ceca fa il trequartista. Ma non dimentico Behrami, che si è rimesso in discussione. 6-2 contro la Juventus? Non è stata la partita peggiore, per 50 minuti abbiamo tenuto, Buffon ha fatto miracoli, sul 2-2 sono arrivati due gol da calci piazzati. Abbiamo sbagliato le prime due, con Chievo e Spal. Le altre no. E possiamo migliorare".

I precedenti tra Udinese e Atalanta

Il club bianconero ha pubblicato sul proprio sito ufficiale i precedenti tra Udinese e Atalanta, prossimo appuntamento in calendario: "Le due squadre si affronteranno domenica (calcio d’inizio alle ore 15.00) per la 34° volta nella massima serie.  I numeri parlano chiaro riguardo la tradizione favorevole per i colori bianconeri che a partire dal 1950, anno della prima sfida in serie A con i bergamaschi, hanno battuto i nerazzurri per ben 19 volte su 33.Partite da sempre ricche di gol quelle fra la nostra formazione e quella orobica, ma soltanto per tre volte l’Udinese ha avuto la meglio con almeno tre gol di scarto, a dimostrazione di quanto gli incontri fra queste due squadre siano sempre stati molto combattuti.  È accaduto nel 1957, nel 1996 e, più recentemente nel campionato 2009: tutte e tre le sfide sono terminate con il punteggio di 3-0. L’ultimo in ordine di tempo si è verificato nella 15° giornata del girone di ritorno del campionato 2008/09, quando Fabio Quagliarella con una doppietta unita al gol nel finale di Pasquale griffarono una partita praticamente senza storia. È terminato in parità, invece l’incontro disputato alla Dacia Arena lo scorso campionato. Disputato il 7 maggio, alla quartultima giornata di campionato, il match finì 1-1 con l’Udinese a rimontare con Perica la rete iniziale atalantina segnata da Cristante".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche