Crotone, Nicola: "Fiorentina? Serve determinazione e l’aiuto dei tifosi"

Serie A
Nicola, Crotone (Getty)

L’allenatore della formazione calabrese presenta la sfida con la Fiorentina: "Abbiamo l’opportunità di mettere a frutto i miglioramenti fatti. Serve determinazione e l’aiuto dei nostri tifosi". Sul rigore concesso alla Roma: "No ad alibi e proteste in modo insensato"

La sconfitta di misura contro la Roma, formazione rossoblù condannata da un calcio di rigore dubbio. "Una decisione che non condivido, ma che accetto con serenità", il commento di Nicola. Che adesso proietta la sua attenzione alla prossima gara, quella che di disputerà domani pomeriggio allo Scida contro la Fiorentina di Stefano Pioli, reduce dal bel successo contro il Torino nel turno infrasettimanale, la terza vittoria consecutiva in campionato.“Contro la Fiorentina abbiamo l'opportunità di mettere a frutto i miglioramenti fatti, chiedo al gruppo, con l'aiuto dei tifosi, di perseverare in quanto di buono abbiano realizzato. Loro sono una squadra che costruisce da dietro per colpire in profondità, sono una squadra giovane che ha un buon passo. Noi siamo coscienti che ci saranno momenti in cui dovremo essere organizzati ed aggressivi ad una certa altezza di campo e momento in cui potremo alzare il baricentro. Abbiamo preparato la gara, starà a noi, a livello mentale e con l'aiuto del pubblico, mettere in campo quello che abbiamo preparato. Il nostro obiettivo è migliorare nei movimenti e negli atteggiamenti durante la gara, nell'ultimo passaggio, nella determinazione per sfruttare meglio quello che creiamo. Dobbiamo perseverare", le parole di Davide Nicola nel corso della conferenza stampa alla vigilia del match.

"Rigore assegnato alla Roma? No a proteste in modo insensato"

Terza gara in una settimana per il Crotone, con Nicola che può contare su Martella e Simy rientrati in gruppo, anche se la loro presenza in campo contro la Fiorentina non è certa. "Ci potrebbe essere ancora del turnover, abbiamo qualche problemino da superare e chi giocherà vuol dire che sta meglio rispetto agli altri", ha proseguito Nicola. Che ha voluto nuovamente esprimere il proprio pensiero sul rigore concesso alla Roma nello scorso turno: “La forza sta nel rispettare le regole e non nel costruirsi alibi protestando in modo insensato. Io ho detto in maniera educata quello che pensavo del rigore dato alla Roma, ma non credo che la mia protesta abbia meno forza di chi la urla. Anzi, probabilmente, è più forte", ha concluso l’allenatore del Crotone.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche