Roma-Bologna 1-0, decide El Shaarawy. Gol e highlights

Serie A
Roma-Bologna

I giallorossi vincono per la terza volta consecutiva per 1-0: tre gol e nove punti in una settimana per la squadra di Eusebio Di Francesco. Decisivo l'eurogol al volo sugli sviluppi di un calcio d'angolo di Stephan El Shaarawy. La Roma sale a 24 punti e rimane attaccata al treno delle migliori

CLICCA QUI PER RIVIVERE ROMA-BOLOGNA IN DIRETTA

CLICCA QUI PER LE PAGELLE

ROMA-BOLOGNA 1-0

33' El Shaarawy

Il tabellino

Roma (4-3-3): Alisson; Florenzi, Fazio, Juan Jesus, Bruno Peres (70' Moreno); Pellegrini, De Rossi, Strootman; Defrel (59' Perotti), Dzeko, El Shaarawy (83' Gerson)

Bologna (4-3-3): Da Costa; Krafth, Helander, Gonzalez, Masina; Poli (81' Donsah), Pulgar, Nagy (57' Falletti); Verdi, Petkovic (85' Destro), Di Francesco

La Roma cambia ma il risultato no: Di Francesco sceglie otto uomini diversi nell’undici titolare rispetto alla sfida del turno infrasettimanale contro il Crotone ma ancora una volta arriva la vittoria per i giallorossi, la terza consecutiva in campionato. È una Roma diversa rispetto a quella dell’anno scorso, sicuramente meno spettacolare ma più stabile a livello difensivo (miglior difesa della Serie A e porta imbattuta in 7 occasioni su 10). La squadra di Eusebio Di Francesco ha vinto tutte le partite di questo campionato ad eccezione dei due scontri diretti con Inter e Napoli, segno di una maturità nelle sfide importanti che deve ancora arrivare. Ma le buone notizie per l’ex allenatore della Roma arrivano dalla profondità della sua rosa: tutti gli uomini chiamati in causa in queste settimane impegnative (la Roma è nel mezzo di un ciclo che prevede 7 partite in 21 giorni)  hanno risposto bene e si sono rivelati utili. Come in occasione della gara infrasettimanale contro il Crotone è decisiva una rete nel primo tempo, sempre da palla inattiva: questa volta arriva un gol sugli sviluppi di un calcio d’angolo (una rarità per la Roma) e a firmarlo è Stephan El Shaarawy. L’ex giocatore del Milan colpisce al volo sulla battuta di Pellegrini - sulla cui traiettoria rimangono dubbi - e spedisce di sinistro la palla sotto l’incrocio, con Da Costa che può solo guardare la palla finire in rete. Con questo successo i giallorossi si portano a 24 punti in classifica (con una partita ancora da recuperare) e rimangono attaccati al treno delle migliori.

Sblocca il Faraone

Gli allenatori stravolgono le formazioni rispetto al turno infrasettimanale(8 cambi nella Roma, 6 nel Bologna). Di Francesco rinuncia per la prima volta in stagione a Kolarov, sostituito sulla sinistra da Bruno Peres con Florenzi sulla fascia destra e Defrel con El Shaarawy a fare compagnia a Dzeko nel tridente, mentre nel Bologna rimane fuori a sorpresa Destro, che lascia la maglia da prima punta a Petkovic. Le occasioni faticano ad arrivare nei primi minuti: ci prova El Shaarawy al volo, ma la sua conclusione finisce larga, mentre tra gli ospiti Federico Di Francesco prova a giocare uno scherzo al padre con un tiro che però non può sorprendere Alisson. Le prime palle gol nitide arrivano intorno alla mezz’ora: prima Dzeko manda alto di testa lasciato colpevolmente libero dalla difesa del Bologna sugli sviluppi di un corner, mentre dal lato opposto ci prova sempre di testa Masina ma Alisson si supera e con un ottimo riflesso salva. La svolta della partita arriva al 33’: calcio d’angolo dalla destra di Pellegrini sul secondo palo, dove arriva in corsa El Shaarawy che di sinistro al volo realizza un grandissimo gol. L’ex giocatore del Milan dedica la rete a Rick Karsdorp, operato nella settimana al legamento crociato.

Il secondo tempo

Nella ripresa non cambia molto il copione della gara: i giallorossi controllano la partita, cercano la rete del raddoppio e la trovano al 52’ con Dzeko, ma l’arbitro Fabbri annulla per un fuorigioco; anche il Var Tagliavento conferma che il bosniaco si trova di pochi centimetri oltre la linea della difesa. Donadoni cambia modulo inserendo Falletti sulla trequarti al posto del centrocampista Nagy, mentre Di Francesco deve rinunciare a Defrel, costretto a uscire dopo aver subito un colpo al malleolo. I pericoli per la porta di Alisson arrivano soprattutto nella fase centrale della ripresa: al 66’ Krafth mette in mezzo un cross pericoloso sul quale arriva di poco in ritardo Di Francesco, mentre al 69’ Falletti si tuffa in area e viene ammonito per simulazione dall’arbitro Fabbri. La Roma perde per infortunio anche Bruno Peres, che esce con delle noie muscolari lasciando il posto a Moreno. I giallorossi gestiscono bene negli ultimi minuti, rendendosi pericolosi in qualche occasione in contropiede, mentre Donandoni si gioca anche la carta Destro, senza però ottenere gli effetti sperati. Finisce 1-0 per i giallorossi, il terzo successo consecutivo con questo risultato per la squadra di Eusebio Di Francesco che sale a 24 punti in campionato.

Sempre in vantaggio e migliore difesa

La Roma ha segnato la prima rete dell'incontro in nove delle 10 partite giocate in questo campionato (record condiviso con la Juventus che ha una partita in più). Inoltre i giallorossi hanno subito solamente una rete nei primi tempi in questa Serie A (anche in questo caso primato). Queste statistiche consentono di capire come la squadra abbia cambiato atteggiamento e abbia assimilato i dettami del suo allenatore: il pressing alto voluto da Eusebio Di Francesco consente alla Roma di subire di meno in fase difensiva e questo si evince anche dal dato dei gol subiti. La Roma ha la miglior difesa del campionato (5 reti) e Alisson ha tenuto la porta inviolata in ben 7 delle 10 partite disputate. 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche