Bologna-Crotone 2-3: doppio Budimir e Trotta, inutili due perle di Verdi. Gol e highlights

Serie A
Bologna-Crotone 2-3, decisivo con una doppietta Budimir (Getty)

Con le reti di Budimir (doppietta) e Trotta, già protagonisti del successo nell'ultima giornata contro la Fiorentina, il Crotone si impone al Dall'Ara. Inutili per il Bologna due perle su punizione di Verdi, a segno prima col sinistro poi col destro

LE PAGELLE

TABELLINO E CRONACA DEL MATCH

BOLOGNA-CROTONE 2-3

38'  e 46' Verdi (B), 42' e 70' Budimir (C), 68' Trotta (C)

Tabellino

Bologna (4-3-3): Da Costa; Krafth, Helander, Gonzalez, Masina (33' st Falletti); Poli, Donsah (28' st Destro), Crisetig; Verdi, Palacio, Di Francesco (1' st Krejci).
All: Donadoni

Crotone (4-4-2): Cordaz; Sampirisi, Ceccherini, Simic, Pavlovic; Nalini, Barberis, Mandragora, Stoian (10' st Rohden); Budimir (47' st Simy), Trotta (37' st Izco).
All: Nicola

Si apre allo stadio Dall'Ara, la 12^ giornata di Serie A: ad affrontarsi sono Bologna e Crotone. Ottima partenza quest'anno per i padroni di casa: hanno raggiunto i 14 punti dopo 11 giornate, non succedeva dal 2002-2003. Il momento, però, non è dei migliori, la squadra di Donadoni arriva da tre sconfitte consecutive: contro Atalanta, Lazio e Roma. Umore opposto per gli uomini di Nicola, che sceglie la stessa identica formazione che ha battuto 2-1 la Fiorentina nell'ultima giornata, grazie ai gol di Budimir e Trotta. E la scelta è quella giusta: sono proprio loro a rendersi protagonisti del successo in rimonta del Crotone. Al Bologna non bastano due magie su punizione di Verdi, per evitare la quarta sconfitta consecutiva sotto gli occhi del Presidente Saputo.

Verdi da impazzire

Il Bologna si lancia subito all'attacco: nel primo quarto d'ora aggredisce il Crotone schiacciandolo nella propria area. Dopo 8 minuti ci prova Krafth, il cui sinistro finisce sul fondo, mentre al 14' il colpo di testa di Di Francesco termina di poco alto. La squadra di Donadoni insiste, continua a spingere, è più brillante e reattiva di quella di Nicola, ma non riesce a trovare la zampata decisiva. Inevitabilmente dopo 20 minuti rallenta, e a questo punto si fa vedere il Crotone. Cross di Stoian sul secondo palo, Budimir stacca più in alto di tutti e colpisce di testa, ci vuole un miracolo di Da Costa per tenere il match fermo sullo 0-0.

A questo punto entra in scena Verdi: al 38' segna il gol dell'1-0 di sinistro lasciando immobile Cordaz, al 46' si ripete dalla parte opposta di destro, reagendo nel migliore dei modi alla mancata convocazione in Nazionale per gli spareggi contro la Svezia. L'ultimo a farne due su calcio piazzato in una partita con la maglia del Bologna fu Scapolo, 20 anni fa. Festeggiamento speciale per l'attaccante di Donadoni, che mostra la maglietta con la scritta "Ciao, Lorenzo" dedicando la doppietta ad un piccolo tifoso del Bologna, morto 10 anni fa in seguito a una brutta malattia. Il secondo gol permette ai padroni di casa di andare negli spogliatoi dopo il pareggio di Budimir, che affonda il colpo al 42'.

Ancora Budimir

La scelta di puntare sugli stessi uomini con cui era stata sconfitta la Fiorentina si rivela vincente, per Nicola: Budimir e Trotta si rendono decisivi nel secondo tempo. Al 19' su una punizione da sinistra c'è un sospetto tocco di braccio di Krafth nell'area del Bologna, i calciatori del Crotone protestano ma l'arbitro Pasqua lascia proseguire il gioco. L'azione si sposta dall'altra parte con gli emiliani in attacco, poi dopo il rilancio della difesa crotonese col pallone a centrocampo l'arbitro, avvisato dal Var Mazzoleni, interrompe il gioco in zona neutra, e va a rivedere l'azione. Dalla revisione il fallo di mano è evidente, Pasqua indica il dischetto e Trotta trasforma il rigore del 2-2. 

Nell'arco di due minuti cambia tutto: il mancino dalla distanza di Budimir viene respinto da Gonzalez, ma il croato insiste, calcia ancora col sinistro e trova il gol che vale il 3-2 per il Crotone, per la prima volta quest'anno in vantaggio in trasferta. Gli ultimi 10 minuti sono un assedio del Bologna, in campo con 4 giocatori offensivi (dentro anche Destro e Falletti). Ma vince il cuore degli uomini di Nicola, che resistono fino al 5' di recupero conquistando tre punti d'oro in chiave salvezza. In classifica Crotone a quota 12 al 13° posto, mentre gli emiliani restano fermi in dodicesima posizione con 14 punti.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche