Sampdoria, l'emozione di Giampaolo: "Soddisfazione immensa, sento mia questa squadra"

Serie A
Marco Giampaolo, allenatore della Sampdoria (getty)

L'allenatore blucerchiato emozionato dopo il 2-0 nel derby: "Sono contento, soprattutto per quello che stiamo creando. Dobbiamo essere noi stessi e ambire al massimo: la squadra la sento mia"

Un 2-0 che vale doppio: la Sampdoria si conferma una grande del nostro campionato. La squadra di Giampaolo spietata anche nel derby con il Genoa, sempre più giù in classifica: i blucerchiati (con una partita da recuperare, contro la Roma), momentaneamente sesti a +7 dalla Fiorentina, diretta inseguitrice per l’Europa, con i tre punti conquistati al Ferraris si riaccodano al treno di testa: “Questa gara lascia addosso emozioni indescrivibili - ha raccontato Marco Giampaolo dopo la gara - Una soddisfazione immensa. Se la vinci dormi sereno, se perdi hai qualche preoccupazione in più. Obiettivi? Non bluffo con i giornalisti. Dobbiamo essere sinceri con noi stessi e ambire al massimo. La classifica è bella, sono contento per il gruppo, per quello che stiamo creando. La sento mia”. Su Zapata, grande protagonista della gara: “Quagliarella può avvantaggiarsi della presenza fisica di Duvan. Meno svelto e rapido nel palleggio di Muriel, ma c'è forza e potenza. Quagliarella e Zapata si dividono i compiti. Duvan ha grandi margini di miglioramento. Ho una bella squadra e tutti sono in corsa. Avere più di un possibile titolare mi permette di far ruotare i giocatori e tenerli tutti sulla corda ed essere competitivi in ogni gara”, ha concluso.

Quagliarella: "Sognavo un gol così". Ramirez: "Europa possibile"

Decisivo nel 2-0 del derby anche Fabio Quagliarella, autore del secondo gol: "Mi mancava una emozione del genere. Atmosfera magnifica oggi, sono davvero contento. Prova di maturità superata? Sì, il derby è una gara a sé, loro hanno messo in campo tutto, ma si è vista una bella Sampdoria". Sull'obiettivo Europa: "Il campionato è lungo, siamo solo ad inizio novembre. Italia? Beh, spazio ai giovani, ma io non sono meno di loro (ride)...". A fargli eco l'altro mattatore di serata, Gaston Ramirez: "Abbiamo vissuto tutta la settimana questo derby, la città aveva tanta voglia di vincerlo. Abbiamo messo in campo tanta voglia ed è andata bene. Sognare l’Europa? Ovviamente sì. C’è ancora da migliorare, ma se continuiamo così sui questa strada qualcosa di buono arriverà”.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche