Dalla Serie A alla Premier: che Super Sunday su Sky!

Serie A

Su Sky Sport è arrivata una delle domeniche più entusiasmanti dell'anno. L'Inter ha aperto le danze all'ora di pranzo, la giornata di Serie A prosegue alle 15 con Napoli, Roma, Juve e Lazio. Emozioni forti anche in Premier League con Manchester City-Arsenal e Chelsea-Manchester United. Gran finale alle 20:45 con Sassuolo-Milan

Dall'ora di pranzo fino alla cena, una giornata di emozioni senza fine oggi su Sky Sport grazie alla Super Sunday. Tante sfide interessanti in programma. Tutto è iniziato alle 12:30 con Inter-Torino. Antipasto di Premier League alle 13 con Tottenham-Crystal Palace. La Serie A entra nel vivo con quattro big in campo alle 15: Napoli, Juve, Roma e Lazio, oltre a Cagliari-Verona. Poco dopo, alle 15:15, scatta il primo grande match di Premier League: Manchester City-Arsenal, con la sfida tra Guardiola e Wenger. Ancora più acceso il confronto delle 17:30: Chelsea contro Manchester United, ovvero Conte contro Mourinho. Dopo l'aperitivo di Serie A con Atalanta-Spal alle 18, si chiude in bellezza con Sassuolo-Milan alle 20:45. Una domenica da non perdere, una vera Super Sunday. Dalla mattina alla sera, lo spettacolo è assicurato su Sky Sport.

CHIEVO-NAPOLI (ore 15, diretta su Sky Sport 1 HD e Sky Calcio 2 HD)

Napoli a caccia del dodicesimo risultato utile di fila. Con il secondo miglior attacco e difesa del campionato (32 gol fatti e solo 8 subiti) la squadra di Sarri cerca di conservare il primo posto in classifica. Sulla sua strada il solido Chievo Verona di Maran. Sulla carta non ci sarebbe partita, ma con Reina e Jorginho acciaccati e Ghoulam infortunato (probabile dal primo minuto l’inserimento di Mario Rui) Inglese e compagni hanno una chance. Il Napoli ha vinto le ultime cinque sfide di Serie A contro il Chievo e in quattro di queste ha segnato almeno due gol. Occhi puntati su Hamsik, che insegue ancora Maradona nella classifica dei migliori marcatori del club e che ha segnato sei gol in carriera contro il Chievo, e su Mertens, che invece non ha mai segnato nei sei precedenti con i veneti.

FIORENTINA-ROMA (ore 15, diretta su Sky Calcio 3 HD)

Per la Fiorentina non si profila una partita facile: la Roma ha vinto otto delle ultime 10 partite con la viola in Serie A, pareggiando una volta e perdendo poi nell'ultima sfida giocata al Franchi (1-0 nello scorso campionato). La squadra di Di Francesco sta stupendo per una fase offensiva degna dei migliori club europei e dopo la vittoria con il Chelsea in Champions League sta attraversando un momento di grande forma. Solo due volte nella sua storia la Roma ha subito meno di cinque gol nelle prime 10 partite giocate. Adesso affronta una Fiorentina che ha sempre trovato il gol nelle ultime 20 gare casalinghe di campionato (41 gol in totale). Quella giallorossa è la formazione che ha vinto più volte per 1-0 in questa stagione (4, incluse le ultime tre partite): dovesse segnare per prima potrebbe essere un buon segno per Di Francesco e i suoi, dato che la Viola ha perso tutte e cinque le partite in cui è andata sotto nel punteggio.

JUVENTUS-BENEVENTO (ore 15, diretta su Sky Calcio 1 HD)

Primo confronto ufficiale tra Juventus e Benevento, miglior attacco contro peggior difesa del campionato. 33 le reti della Juventus (solo nel 1933/34, 35 gol, ha segnato di più nelle prime 11 partite), che va a segno da 40 gare di Serie A consecutive ed è a tre partite dal record (che già le appartiene) stabilito nel 2014. La squadra di Allegri, dopo i passi falsi con Atalanta e Lazio, cerca la terza vittoria consecutiva per restare nella scia del Napoli. Continua invece la striscia negativa del Benevento, con 11 sconfitte di fila: solo il Brescia (15 nella stagione 1994/95) ha perso più partite consecutive in una singola stagione di Serie A. Nei cinque maggiori campionati europei, invece, solo il Werder Brema con tre reti ha segnato meno gol dei campani, che si sono fermati a 4 in questa stagione.

LAZIO-UDINESE (ore 15, diretta su Sky Calcio 4 HD)

Ottimo momento per la Lazio, che arriva da sei vittorie di fila: non arriva a sette successi da aprile 2015. I 28 punti dopo le prime 11 giornate costituiscono un record nella storia del club in Serie A, merito di Simone Inzaghi che ha saputo sfruttare al meglio la rosa messagli a disposizione da Lotito e rivitalizzare giocatori come Luis Alberto. I biancocelesti, inoltre, hanno trovato la rete in tutte le ultime 10 giornate di campionato, per una media di 3.1 gol a partita, anche grazie alla vena di Ciro Immobile, capocannoniere del torneo (14 gol), miglior uomo assist del campionato (6) e miglior marcatore della Serie A nell'anno solare 2017: 28 reti in 29 presenze.

CAGLIARI-VERONA (ore 15, diretta su Sky Calcio 5 HD)

Alessio Cerci ha un conto aperto con il Cagliari: l'attaccante del Verona ha segnato quattro reti ai sardi, tre delle quali in Sardegna. Il suo compagno di reparto, Pazzini, ha già segnato quattro gol in campionato, anche se tutti su calcio di rigore. Per l'ex giocatore di Atalanta e Sampdoria sono 21 trasformati su 22 calciati in A, tre dei quali da subentrato. Sfida a distanza con Pavoletti, che ha trovato il gol in entrambe le ultime due sfide giocate alla Sardegna Arena e ha anche segnato una rete nell'ultima sfida casalinga di Serie A giocata contro il Verona (agosto 2015).

MANCHESTER CITY-ARSENAL (domenica 5 novembre ore 15.15, diretta su Sky Sport 3 HD)

Il Manchester City domina il campionato con 28 punti, nove vittorie e un solo pareggio. La squadra è in ottima forma e con quattro giocatori (Sterling,Aguero,Sane e Gabriel Jesus) nelle prime sei posizioni della classifica marcatori della Premier League, Guardiola può contare su uno degli attacchi più prolifici d'Europa con ben 35 gol fatti. Ma per l'allenatore catalano la storia recente dice che contro l'Arsenal il City soffre sempre: una sola vittoria negli ultimi 9 confronti, arrivata nella scorsa stagione. I Gunners attraversano un buon momento di forma, invincibili in casa (0 sconfitte), ma deboli in trasferta dove per la formazione di Wenger sono arrivate le tre partite perse in campionato. Il City, finora, ha vinto tutte le 9 gare di Premier in cui è passato in vantaggio, ma i Gunners sono la squadra che ha recuperato più punti (9, vincendo 3 match) da situazione di svantaggio. Aguero ha segnato 5 reti negli ultimi 7 incontri con l'Arsenal, ma l'uomo del momento per i Citizens è Sane, che ha partecipato a 10 gol nelle sue ultime 7 gare di Premier, con 6 reti e 4 assist.

CHELSEA-MANCHESTER UNITED (ore 17.30, diretta su Sky Sport 3 HD)

Uscito sconfitto dall'incontro di Champions con la Roma e con la panchina sempre più traballante non è un buon momento per Antonio Conte. Il Chelsea ha quattro punti di distanza dal Manchester United, ma per José Mourinho non ci sono solo buone notizie: i Blues hanno perso solo uno degli ultimi 15 confronti in casa con lo United. Storicamente poi, i Red Devils hanno perso più gare (17) e concesso più gol (66) contro il Chelsea che contro ogni altra squadra in Premier League. La Squadra di Mourinho ha segnato 10 gol su 23 (il 43% di tutti quelli fatti) nei 10 minuti finali. Merito, spesso, dei cambi azzeccati dall'allenatore portoghese che ha ricavato 7 gol e 4 assist da giocatori subentrati. Martial (decisivo contro il Tottenham), con 4 reti da subentrato è il migliore della Premier, in questa stagione.

ATALANTA-SPAL (ore 18, diretta su Sky SuperCalcio HD e Sky Calcio 2 HD)

L'Atalanta ha perso soltanto una delle ultime 17 gare di Serie A giocate in casa, 0-1 contro la Roma nella prima giornata di questa stagione. Prima della vittoria sul Genoa di domenica scorsa, invece, la Spal aveva raccolto un solo punto nelle precedenti otto giornate di campionato. Di fronte ci sono la prima squadra per numero di palloni recuperati, l’Atalanta con 791 e l’ultima, la Spal (551). La squadra di Gasperini dopo due vittorie di fila è stata fermata dall’Udinese di Del Neri e proverà a rifarsi con i ferraresi. Paloschi, ex della partita, non ha trovato la rete in nessuna delle ultime sette sfide contro l'Atalanta.

SASSUOLO-MILAN (ore 20.45, diretta su Sky Sport 1 HD, Sky Calcio 1 HD e Sky SuperCalcio HD)

A Milanello non si respira una buona aria. Per Montella è l'ultima chiamata: in caso di sconfitta la sua panchina sarebbe fortemente a rischio. Dopo la sconfitta con la Juve si pensava a un rilancio in Europa League con l’Aek Atene, ma lo 0-0 e la scialba prestazione non hanno rasserenato gli animi. Non attraversa un bellissimo momento neanche il Sassuolo: con il Benevento è una delle due squadre a non essere mai riuscita a segnare più di un gol nelle gare giocate in questo campionato. La squadra di Bucchi ha raccolto appena due punti nelle prime cinque gare interne (peggior avvio casalingo in Serie A per i neroverdi), segnando appena un gol, ma il Milan non sta molto meglio dal punto di vista realizzativo: non ha segnato in quattro delle ultime sei giornate di campionato. In avanti i rossoneri dipendono molto dalla vena di Suso, che ha realizzato tre gol e fornito due assist nelle cinque gare esterne giocate in questo campionato.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche