Atalanta, ripresi gli allenamenti: out i nazionali. Bastoni e Schmidt a parte

Serie A
Gian Piero Gasperini, allenatore dell'Atalanta (fonte Getty)
gasperini_atalanta_getty

L'Atalanta ha ripreso gli allenamenti dopo il giorno di riposo osservato lunedì. Gasperini senza i nazionali, a parte Bastoni e Schmidt. Haas parla dopo l'esordio: "Contento per aver giocato ma non per il risultato, dovevamo vincere. Contro l'Inter vogliamo fare punti"

La sosta per le nazionali ha segnato, per l'Atalanta, la fine di un lungo tour de force. I nerazzurri hanno perso qualche punto in campionato nelle ultime settimane, facendosi rimontare in situazioni favorevoli. E' successo fuori casa contro Sampdoria e Udinese, dove sono arrivate due sconfitte, così come contro la Spal nell'ultima giornata di campionato, dove è arrivato un pareggio. In mezzo ci sono state le due gare di Europa League contro l'Apollon, dove sono arrivati quattro punti che hanno permesso ai nerazzurri di archiviare il discorso qualificazione ai sedicesimi di finale. La squadra di Gian Piero Gasperini tornerà in campo il 19 novembre, nella difficile trasferta di San Siro contro l'Inter. Nel frattempo, però, i nerazzurri continuano a lavorare al campo Bortolotti di Zingonia e quest'oggi hanno ripreso ad allenarsi dopo il giorno di riposo osservato ieri. Allenamento pomeridiano per l'Atalanta, che ovviamente ha lavorato a gruppo ridotto. Molti calciatori, infatti, sono impegnati con le rispettive nazionali in giro per il mondo. Ai box c'erano Bastoni, che ha lavorato a parte, e Schmidt, che ha proseguito con il programma personalizzato. Per il resto, la squadra, ha lavorato regolarmente sotto lo sguardo vigile di Gian Piero Gasperini.

Haas: "Contro la Spal dovevamo vincere"

Nell'ultima gara contro la Spal c'è stato l'esordio di Nicolas Haas. Il centrocampista è tornato sulla gara di domenica, dicendosi non soddisfatto del risultato ottenuto contro la squadra di Semplici: "Sono contento dell'esordio, meno del risultato, ci mancano 2 punti. Buona gara da parte nostra nel primo tempo dove abbiamo controllato un avversario che ha comunque qualità. Mi spiace per l'espulsione di Freuler, abbiamo preso un punto ma dovevano portarne a casa tre. Devo ancora imparare il calcio e la lingua italiana, devo solo lavorare. La prossima, con l'Inter, vogliamo fare punti".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche