Genoa, Ballardini: "Tante difficoltà ma possiamo salvarci"

Serie A

L'allenatore è stato presentato oggi in conferenza stampa: "Mi aspetto molto da tutti i calciatori, in particolare quelli che ho già allenato". Insieme a lui, anche il dg Perinetti: "Ringraziamo Juric per quanto fatto, Ballardini decisione unanime"

Davide Ballardini, atto III. Stavolta, la missione è impegnativa ma alla portata: conquistare la salvezza. Quella che Ivan Juric non è stato sinora in grado di assicurare col suo operato, per la società rossoblu. Il nuovo allenatore è stato presentato oggi in conferenza stampa, accompagnato dal direttore generale del club, Giorgio Perinetti. “La mia idea di gioco è proporre una buona qualità di gioco, e per questo farò giocare i calciatori più adatti alle mie idee. E in questa rosa ci sono elementi adatti. La squadra ha caratteristiche umane e tecniche per salvarsi. Io ho un'idea di partenza su come far giocare la squadra, sul campo valuteremo se è percorribile” ha detto l’allenatore. Che quindi ha proseguito, riconoscendo valori importanti alla rosa e all’ambiente: “Conosco i giocatori e penso siano ragazzi interessanti: le difficoltà sono tante, ma c'è molta voglia e molto entusiasmo di lavorare con loro con la convinzione di sapere che si potrà fare un buon lavoro. Torno con piacere. Il tifoso del Genoa mi conosce, sa come mi propongo e come lavoro. Magari hanno capito che sono stato bravo nel capire la difficoltà e risolverla, sarebbe ancora più bello magari partire dall'inizio e valutare il lavoro di un allenatore che è partito dal ritiro. I tifosi mi stimano e mi vogliono bene per quanto fatto nelle difficoltà, sarebbe bene per me giudicare un allenatore da inizio stagione, quando puoi capire se ha delle idee”.

Chiarimenti

“Non ho avuto ancora modo di chiarire con Pandev e Rigoni. Ma vi dico che Non vedo l'ora di poter utilizzare sia Pandev sia Rigoni. In una situazione avevo firmato un contratto in cui mi si chiedeva di non utilizzare Pandev nonostatente fosse un giocatore straordinario. Per Rigoni un discorso analogo perché avevano situazione contrattuale incerta. Ma sono giocatori di valore, come gli altri ragazzi che ho già allenato qui: mi aspetto molto da loro” ha detto Ballardini. Questo il suo credo: “Per me ci vogliono amore, passione, competenza e idee, poi ognuno porta il suo carattere. La tranquillità arriva dopo tante altre cose”.

Le parole di Perinetti

Il direttore generale ha voluto ringraziare il predecessore, dando l’in bocca al lupo al neo arrivato: “Ringrazio Juric perché il suo lavoro lo ha svolto anche con amore e passione per questa società. Il gruppo gli era legato e si è allenato sempre al meglio, e ha sofferto per la mancanza di risultati. Sappiamo anche come Ivan abbia sofferto per questa situazione. Quando abbiamo deciso di cambiare, abbiamo pensato in modo unanime solo a Ballardini. Ha dato immediata disponibilità e ha pensato subito al Genoa con trasporto e affetto senza voler creare problemi di carattere contrattuale. Lo conosciamo, lo conoscete. Sappiamo le sue capacità, tecniche e umane oltre al suo legame con tutto l'ambiente. E speriamo che questo possa essergli d'aiuto”.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche