Torino, defaticante e partitella alla ripresa

Serie A
Andrea Belotti, attaccante del Torino

I granata guardano già alla sfida contro il Milan e dopo l'ultimo 1-1 contro la formazione di Maran hanno ripreso gli allenamenti con una doppia sessione di lavoro. Si torna in campo mercoledì dopo 24 ore di riposo

All'indomani del pareggio contro il Chievo in casa, nella 13ª giornata di Serie A, il Torino ha ripreso immediatamente a lavorare. La squadra allenata da Sinisa Mihajlovic è già proiettata al prossimo complicato impegno che vedrà i granata affrontare il Milan domenica alle 15:00. Una sfida in cui, dopo due pareggi consecutivi per 1-1 contro Inter e Chievo appunto, la squadra cercherà di tornare alla vittoria per migliorare l'attuale bottino di 18 punti conquistati in questo inizio di Serie A. Come si legge sul sito ufficiale della società granata, il gruppo - sotto gli occhi dell'allenatore e dello staff tecnico - si è ritrovato al Filadelfia per un doppio programma di lavoro segnato in agenda per quest'oggi. I calciatori impegnati nella partita di ieri contro il Chievo hanno svolto una sessione defaticante, tutti gli altri elementi della rosa invece hanno preso parte ad un'amichevole a ranghi misti contro una selezione della Primavera granata. Quella di domani sarà invece una giornata di pausa, come deciso dall'allenatore. Il Torino tornerà in campo per il prossimo allenamento nella giornata di mercoledì, quando nel pomeriggio - a partire dalle 15:00 - la squadra si ritroverà per una seduta a porte aperte davanti ai propri tifosi.

Il Milan nel prossimo futuro e il Chievo appena affrontato, il centrocampista granata Daniele Baselli ha affidato i social la sua analisi del momento della sua squadra: "Ci serve la continuità - ha scritto - per svariate ragioni alterniamo buone vittorie a passi falsi. Da qui fino al 6 gennaio sarà una lunga corsa, senza sosta. Possiamo e dobbiamo farcela: servono testa e cuore Toro". Il giocatore ha così ribadito i concetti espressi anche da Nicolas Burdisso dopo l’1-1 di ieri: "Meritavamo qualcosa in più e avevamo bisogno dei tre punti - ha dichiarato l'esperto difensore - c’è rammarico soprattutto per il risultato ma la prestazione c'è stata e anche se i fischi sono una cosa normale noi non ci nascondiamo, accettiamo le aspettative che ci sono nei nostri confronti. Belotti? Arriva da un infortunio e la batosta con la Nazionale ha coinvolto anche lui. Andrea ci darà una mano come ha sempre fatto, ritrovando al più presto la voglia che lo contraddistingue", ha aggiunto riferendosi all'attaccante che vive un momento di difficoltà, come dimostrato anche dal rigore sbagliato proprio contro il Chievo. Contro il Milan, squadra che lo ho tanto cercato nell'ultimo mercato estivo, ci sarà anche per Belotti l'occasione di rifarsi. 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche