Atalanta, Gasperini: "La gioia di giovedì ci dia la spinta anche in Serie A. Non sottovalutiamo il Benevento"

Serie A
Gian Piero Gasperini, allenatore dell'Atalanta (fonte Getty)
gasperini_atalanta_sito

L'allenatore nerazzurro alla vigilia della sfida col Benevento: "Giovedì abbiamo vissuto una grande serata, ora dobbiamo pensare al campionato e le gioie di Europa League ci devono dare la spinta giusta. Non sottovalutiamo il Benevento, in Serie A ogni partita è difficile"

Giovedì l'Atalanta ha vissuto una serata storica, magica. Cinque gol all'Everton e qualificazione ai sedicesimi di Europa League, risultato importante e certamente non semplice da ottenere considerando il girone di ferro dei nerazzurri. Ora, però, la testa è rivolta al campionato e al posticipo di domani sera contro il Benevento di Roberto De Zerbi. Una partita sulla carta semplice, considerando che i giallorossi hanno perso fin a questo punto della stagione tutte le partite e sono ancora a zero punti in classifica, ma Gian Piero Gasperini chiede ai suoi tre punti importanti per riprendere la marcia anche in Serie A: "Giovedì a Liverpool abbiamo vissuto una bellissima serata, ma adesso è importante rituffarci nel campionato e pensare al Benevento – ha esordito l'allenatore nerazzurro nella conferenza stampa della vigilia - Affrontiamo una squadra che non ha ancora fatto punti, ma è reduce da delle buone partite per cui dovremo giocare con la massima concentrazione e con qualità. Il risultato di giovedì ci deve dare la spinta anche per il campionato. Per noi questa è una partita molto importante, che vorremmo vincere. Non ci sarà il rischio di sottovalutare l'avversario perché sappiamo che nel nostro campionato non esistono partite facili e non lo sarà nemmeno questa. Mancanza di gol? Tutti gli attaccanti in rosa devono alzare il loro livello. La squadra le buone prestazioni le fa, ma là davanti dobbiamo chiedere più concretezza: da un po' di tempo ci mancano il gol, l'assist, il calcio piazzato, il peso dei cartellini sugli avversari e il peso dentro l'area. I numeri da 10-12 partite dicono questo".

Convocati 25 calciatori

Oltre alla conferenza, Gasperini ha anche diretto la rifinitura della vigilia. Al termine dell'allenamento, l'allenatore nerazzurro ha convocato questi 25 calciatori: Portieri: Berisha, Rossi, Gollini; Difensori: Toloi, Masiello, Palomino, Gosens, Caldara, Castagne, Mancini, Hateboer, Bastoni; Centrocampisti: Cristante, Freuler, De Roon, Melegoni, Kurtic, Haas, Schmidt; Attaccanti: Orsolini, Cornelius, Gomez, Vido, Petagna, Ilicic. 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche