Assemblea Lega Serie A, Tavecchio: "Governance entro il 29 novembre? Buone possibilità"

Serie A

Il presidente dimissionario della Figc e commissario straordinario della Lega Serie A fiducioso per l'elezione dei vertici della Lega di A già entro il 29 novembre: "Ci sono i nomi, ma non si sanno". Una nuova governance eviterebbe il commissariamento della Figc da parte del Coni

IL GIORNO DELLE DIMISSIONI DI TAVECCHIO DALLA FIGC

Dopo la mancata qualificazione della Nazionale ai mondiali e le dimissioni da presidente della Figc, Carlo Tavecchio si è presentato per la prima volta da commissario della Lega Serie A nell'assemblea dei venti club e ha espresso fiducia per l’elezione della nuova governance a brevissimo, e questo eviterebbe il commissariamento da parte del Coni: “Si è deciso di tenere aperta l'assemblea fino a mercoledì alle 10.30. Ci sono buone possibilità di eleggere il presidente, l'amministratore delegato e i membri del consiglio”. Lo stesso Tavecchio ha anche detto che "ci sono i nomi ma non si sanno: sono profili elevati, competenti e con impegno. C'è una precisa scelta della Serie A per evitare il commissariamento della Figc. Poi - ha aggiunto - è da stabilire se con la Serie A assente si può commissariare la Figc. Questa è la mia opinione". Il commissario della Lega di A, e presidente dimissionario della Figc, ha ricevuto “applausi” per un “discorso molto particolare e politico”. “Ho affrontato delle riflessioni anche personali su tutto il sistema globale sportivo italiano e con piacere ho avuto un applauso e mi ha fatto molto piacere. Io sono stato sempre bene - ha replicato Tavecchio a chi gli domandava se si sentisse meglio - perché non ho giocato le due partite (con la Svezia, ndr), né ho fatto autorete, né ho preso un palo, e in Francia non ho tirato i rigori. Purtroppo, questo è il sistema che prevede queste situazioni. Ho fatto un discorso ampio, molto particolare e politico e sono stato applaudito".

Statuto della Lega

"Ho avuto l'incarico di portare prima di tutto lo statuto alla Lega Serie A, fatto da oltre un mese, grazie all'avvocato Nicoletti e a tutti i collaboratori. E' il primo risultato, epocale. Ora si tratta degli uomini, e ancora non sono stato abituato a crearli con la bacchetta", ha aggiunto Tavecchio, spiegando che in assemblea "è stato presentato il canale della Lega Serie A ed è piaciuto, mentre il bando per i diritti tv merita ulteriori approfondimenti".
 

I più letti