Genoa, spari a Pegli: allenamento interrotto. Due ricercati, tre carabinieri feriti non gravi. VIDEO

Serie A

Erano circa le 16 quando attorno al centro sportivo rossoblù sono stati esplosi colpi di pistola: un'auto, probabilmente rubata, ha forzato un punto di controllo dei carabinieri che hanno intimato l'alt. Due sospettati in fuga e tre feriti non gravi: tutti militari. L'allenamento della squadra ligure è stato interrotto e poi ripreso fino alle 17.30. Qui tutti gli aggiornamenti

Paura a Pegli. Il Genoa poco dopo le 16 ha interrotto il suo allenamento a causa di colpi di pistola Uditi attorno al centro sportivo "Signorini". Sul posto sono tempestivamente arrivate forze dell'ordine e mezzi di soccorso. Una volante dei carabinieri avrebbe intimato a un uomo di fermarsi, prima della fuga di quest'ultimo a bordo di un'automobile. Sugli spalti erano presenti una cinquantina i tifosi: si trattava, infatti, di una seduta a porte aperte. Seduta poi regolarmente ripresa fino alle 17.30 circa. 

La prima ricostruzione

I colpi di pistola (5) sono stati esplosi sulla rampa autostradale di Pegli. Secondo le prime informazioni, un'auto rubata avrebbe forzato un posto di controllo e i carabinieri, dopo aver intimato l'alt, avrebbero sparato. La vettura, come detto, si è messa in fuga. Sul posto due ambulanze del 118: tre feriti lievi, tutti militari, tra cui una donna probabilmente investita dall'auto. Anche quest'ultima non sarebbe grave. 

A pochi metri dal campo

Gli spari sono stati sentiti in modo chiaro perché esplosi non lontano dal campo. Paura ovviamente anche tra i giocatori del Genoa che si sono immediatamente allontanati, per poi cercare di capire cosa stava accadendo.
 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche