Napoli, Zielinski: "Battiamo la Juve per i nostri tifosi. Higuain? Giocherà in ogni caso un attaccante forte"

Serie A
Piotr Zielinski, centrocampista del Napoli (fonte Getty)
zielinski_napoli_getty

Il centrocampista polacco a due giorni da Napoli-Juventus: "E' una sfida importante, ma non decisiva. I nostri tifosi ci tengono molto e noi faremo di tutto per provare a vincere. Higuain? Pensiamo a noi, in ogni caso avremo un attaccante forte da affrontare"

Grande attesa a Napoli per quella che per molti è la partita dell'anno. Venerdì, allo stadio San Paolo, arriva la Juventus per il big match del prossimo turno di Serie A. Una partita che gli azzurri vivono da capolista, con la voglia di dare un'altra gioia ai tifosi come dimostrano anche le parole di Piotr Zielinski: "Con la Juventus sarà una partita speciale, ma non decisiva – ha dichiarato il centrocampista polacco ai microfoni di Radio Kiss Kiss - Sappiamo che venerdì giocheremo una sfida sentitissima da parte dei nostri tifosi e faremo di tutto per vincere per noi stessi e per il nostro pubblico. Possibilità di andare a +7? Cercheremo di vincere con tutte le nostre forze, ma qualsiasi sarà l'esito finale nulla sarà definitivo perchè il campionato è lungo. Se dovessimo conquistare il successo sarebbe un passo importante sicuramente sul nostro cammino, sappiamo che dovremo dare più del massimo contro un avversario così forte e vogliamo regalare una gioia ai nostri tifosi. Napol cinico? Sì, quest'anno stiamo dimostrando maggiore maturità e siamo più concreti nel gestire le partite. Il gruppo è convinto delle proprie potenzialità e vogliamo proseguire così sempre concentrati sul lavoro".

"Higuain? In ogni caso avranno un grande attaccante in avanti"

Ancora in dubbio la presenza di Higuain. "Pensiamo a noi stessi – prosegue – La juventus è una grande squadra, avrebbe un attaccante forte in avanti anche senza di lui”. Sul suo momento, aggiunge: "Sarri mi sta facendo giocare sia a centrocampo che come esterno d'attacco qualche volta e devo dire che mi trovo benissimo. Crede molto nelle mie potenzialità e spero di ripagarlo. Il gol è nelle mie caratteristiche e spero di segnarne altri. Però quel che conta è dimostrare di essere all'altezza e di saper aiutare i miei compagni quando vengo chiamato in causa. Sogno scudetto? E' lo stesso sogno che abbiamo noi, però manca ancora tanto alla fine del campionato. Quello che possiamo dire è che ce la metteremo tutta, daremo il massimo fino alla fine per regalare e regalarci qualcosa di stupendo a questa città". Sui compagni di squadra e i suoi modelli: “M'ispiro ad Hamsik, parliamo sia in campo che fuori: abbiamo caratteristiche molto similli. Milik? Sta bene, si sta allenando da solo e spero torni al più presto per darci una mano. Dovrà essere pronto al 100% per il finale di stagione e per i Mondiali. E' un calciatore di grande qualità. Sto bene con lui e mi sento spesso con Rog, ogni giorno vengo agli allenamenti con Mario Rui. Anche lui sta bene, non è ancora al top ma ci darà una grande mano".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche