Napoli-Juventus, Allegri: "Scudetto? Napoli resta favorito. Le grandi sfide si vincono in difesa"

Serie A
Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus (getty)

L'allenatore bianconero soddisfatto dopo l'importante 1-0 del San Paolo: "Dobbiamo continuare così, le grande sfide si vincono con l'atteggiamento difensivo". Higuain decisivo: "Doveva giocare Mandzukic, poi si è fatto male. Douglas Costa? Straordinario"

SERIE A, LE PROBABILI FORMAZIONI DELLA 15^ GIORNATA

Prova di forza Juventus. I bianconeri costringono il Napoli alla prima sconfitta della stagione in Serie A e si riportano a -1 in classifica: decisivo al San Paolo Gonzalo Higuain, autore dell’unico, importantissimo gol della partita. Soddisfatto e contento Massimiliano Allegri a fine partita: "Quando si ha una grande squadra di fronte bisogna portarli dove vuoi tu - ha analizzato - Il Napoli ha avuto poche occasioni, soprattutto su palle sbagliate in uscita. Ma dobbiamo continuare così, a giocare da dietro, palla a terra. Nel secondo tempo abbiamo fatto meno rispetto al primo. Bisogna migliorare la condizione fisica di alcuni giocatori, ma ci alleniamo solo da una settimana tutti. Per andare avanti, ogni tanto, bisogna fare due passi indietro per poi ripartire. Dopo le ultime tre stagioni, si pensava più alla fase offensiva. Ma le grandi sfide le vincono le difese. La Juventus aveva bisogno di una partita del genere, un bell'1-0 contro un ottimo Napoli".

"Douglas Costa straordinario. Scudetto? Napoli resta favorito"

Higuain decisivo, nonostante l'evidente problema alla mano operata in settimana: "Una volta che la mano viene operata, nella stessa zona non si può fratturare. Fino a ieri non giocava perché Mandzukic stava bene, poi si è fatto male e ho deciso di mettere Gonzalo". Prova sorprendente anche di Douglas Costa, Douglas, al suo primo, vero acuto in bianconero: "Ha fatto una gara straordinaria - ha continuato Allegri - Matuidi ha cambiato poco rispetto all'anno scorso, ma tutto sta nella voglia di sacrificarsi. Al Napoli bisogna togliere il palleggio, le verticalizzazioni e la loro catena di sinistra. La cosa importante è che abbiamo dato continuità". E ora per lo Scudetto è ancora tutto aperto: "Se ci siamo ripreso lo status di favorita? Assolutamente no. Il Napoli è ancora favorito per lo scudetto, così come l'Inter. Noi per vincere il settimo scudetto dobbiamo fare cose straordinarie. Le cose normali quest'anno non bastano", ha concluso l'allenatore bianconero.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche