I voti di Condò: "Paragone Mourinho- Spalletti? Possibile...Nove in tattica per l'allenatore toscano

Serie A

Paolo Condò

Difficile fare confronti quando prendi il benchmark più alto (Mourinho) come termine di paragone... ma quello tra il portoghese del triplete e l'attuale allenatore nerazzurro ci può stare. Mou da 10 alle voci carisma e comunicazione, ma Spalletti è sulla strada giusta. Per la valorizzazione dei singoli si meritano entrambi un bel 9

Ogni allenatore che fa bene all’Inter è stato confrontato con Mourinho, che ovviamente è il benchmark più elevato che possa esistere. Spalletti ha una storia alle spalle, ha anche vinto in Russia ed è arrivato più volte secondo, quindi, di tutti gli allenatori che si sono succeduti è quello col quale il paragone è meno irrealistico.

Tattica: Mourinho voto 7, Spalletti voto 8

Mourinho è un allenatore già passato nella storia del calcio e che continuerà a collezionare tituli, ma il suo grande contributo alla storia del calcio non è la tattica. Io definivo la sua squadra un serpente a sonagli pigramente raggomitolato su se stesso. Ma se lo disturbavi, la coda partiva e ti mordeva… Questo per spiegare la tattica di Mourinho: una tattica semplice, veloce, un pressing selettivo. Spalletti da questo punto di vista è più ricco, ci ha fatto vedere molti tipi di gioco diversi con le sue squadre.
Voto: darei un punto in più a Spalletti, quindi 8 all’attuale allenatore dell’Inter, 7 a Mourinho.
 

Carisma: Mourinho da 10, Spalletti da 8

Il carisma di Mourinho è da 10, non c’è discussione. Spalletti ha un modo di fare molto personale, come carisma gli darei otto, che è comunque un voto molto elevato. Ma Mourinho è Mourinho…
 

Comunicazione: voto 10 a Mou, Spalletti da 9

Mourinho è un maestro assoluto nella comunicazione, ma Spalletti si sta avvicinando. L’allenatore toscano sa allenare molto bene l’ambiente, sa dire le cose giuste al momento giusto, senza troppi scrupoli. Spesso, in conferenza stampa, prende in giro una domanda ingenua che gli viene posta, poi lui gioca molto su questo fatto…Voti? 10 a Mou, 9 all’attuale allenatore dell’Inter.

Valorizzazione dei singoli: voto 9 per entrambi

Sulla valorizzazione dei singoli- che è una caratteristica di entrambi- li metto alla pari, voto 9. Mourinho ha tirato fuori il massimo dai giocatori che allenava. Giocatori come Snejider, Milito, Pandev, Zanetti, non hanno mai giocato così bene nella loro carriera. Alla lista aggiungerei anche Samuel, Cambiasso e Chivu che hanno reso al meglio con l’allenatore portoghese. Quest’anno, con Spalletti, mi sembra che tutti i giocatori siano al top del loro rendimento. Perisic è solo un esempio...

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche