Stadio Roma, c'è l'ok. Baldissoni: "Entreremo nella storia"

Serie A

Al termine della conferenza dei servizi, è stato approvato con prescrizioni il progetto per il nuovo stadio della Roma. Baldissoni felice: "Entreremo nella storia. Vorremmo sia pronto per agosto 2020". Pallotta: "Una nuova casa che i tifosi giallorossi meritano"

È un giorno importante per la Roma e per la città di Roma: è stato infatti approvato con prescrizioni il progetto per il nuovo stadio giallorosso. Si è infatti conclusa con esito positivo la Conferenza dei servizi, tenutasi nella sede della Regione Lazio nella giornata di martedì. I lavori inizieranno, secondo le stime, nella prima metà del 2018 e l'inagurazione è prevista per la stagione 2020-21. Manca, a questo punto, solo un passaggio in consiglio comunale per la variazione al piano regolatore. Gioisce il direttore generale giallorosso, Mauro Baldissoni: "Entreremo nella storia. La conferenza dei servizi ha approvato il progetto dello stadio, ci saranno ancora un paio di passaggi formali ma questo è un bel passo per la posa della pietra. Secondo i nostri calcoli speriamo in tarda primavera, aprile-maggio. Vorremmo essere pronti per agosto 2020. A me non piace personalizzare: questo è stato un lavoro di squadra. Ringraziamo il sindaco Raggi perché, dopo avere ottenuto la modifica, ha dimostrato coerenza e determinazione per portarlo a termine il prima possibile. Il lavoro di regia è stato complicatissimo". Si parla di denaro pubblico per il ponte: "Non c'è, sul progetto. Questo dev'essere chiaro, il ponte era previsto nel progetto originale perché lo aveva chiesto la giunta in carica. Noi ci siamo adeguati ora. Il ruolo spetta alla politica, ed è sciocco parlare di facili strumentalizzazioni", ha concluso.

"Una nuova casa che i tifosi della Roma meritano"

Soddisfatto anche il presidente del club, James Pallotta: "Sono molto felice per quello che questa giornata può rappresentare per Roma - ha detto subito dopo l'ok definitivo - per lo sviluppo futuro del club e per i nostri tifosi, ai quali vogliamo dare la nuova casa che meritano. Il nostro progetto - aggiunge - rappresenterà un elemento di crescita per la città".

I più letti